C. domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 30/01/2018

Agrigento

Senza energia per le passioni

Buongiorno a tutti, vorrei chiedere gentilmente un parere. Sono una ragazza di 26 anni, da sempre molto ligia nello studio.. elementari, medie, liceo e università li ho passati sempre a studiare molto e con la costante sensazione di non avere altro tempo a disposizione per coltivare le passioni che all'epoca avevo, e che adesso di conseguenza faccio fatica addirittura a trovare. Già al liceo i miei amici facevano mille cose una volta finita scuola.. danza, palestra, canottaggio, nuoto, corsi di inglese, viaggi il weekend, uscite serali fino a notte fonda, mentre io non ho mai fatto niente per l'ansia che il fare qualcosa di diverso da studiare mi comportava; uscivo il sabato, questo si, ma quasi mai attività che prendessero tutto il pomeriggio o che richiedessero la perdita di tante ore di giorno. Ovviamente questa attitudine me la sono portata dietro anche all'università, ed ora a 26 anni e in procinto di finire gli studi, combatto con lo stesso problema. Durante il giorno mi capita più volte di guardare con ammirazione e un po' di invidia i profili Instagram in cui chiunque posta miliardi di passioni, hobby e svago, mentre io sto rinchiusa in casa a cercare di studiare con la mente nebulosa.
La mia domanda è, cosa è alla base della mia incapacità di staccarmi dallo studio e dedicare tempo a me stessa praticando uno sport o un hobby? Perché il fare qualcosa di diverso dallo studio mi provoca scariche di ansia e senso di colpa che mi lasciano elettrizzata tutto il giorno? Il mio più grande desiderio è conciliare lo studio (o futuro lavoro) con una mia passione.. come fare a convincermi che i doveri della vita non escludono i piaceri e dove trovare le energie per fare tutto?
Grazie infinite.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Patrizia Labombarda Inserita il 01/02/2018 - 10:26

Buongiorno,
le scrivo perchè mi colpisce molto la sua difficoltà. Mi colpisce perchè sembra nascere da un confronto con i suoi coetanei, non tanto nella vita reale, ma nel loro modo di mostrarsi sui social. Non è tutto oro quello che luccica!Le dico anche un'altra cosa: riempirsi le giornate di mille attività può essere, a volte, un modo per spegnere le proprie passioni, perchè non è importante la quantità di cose che si fanno,ma l'amore, il piacere che si ha nel fare delle attività ricreative.
Sarebbe utile per lei, fare un po' di chiarezza e chiedersi cosa davvero le piacerebbe fare, oltre che studiare. Forse scoprirà che è lo studio stesso la sua passione...forse no. L'importante è iniziare ad ascoltarsi di più e a non lasciarsi abbagliare dai luccichii altrui.
Buona riflessione

Dott. MARCO BORGESE Inserita il 30/01/2018 - 19:48

Ciao C., cercherò di rispondere molto sinteticamente alla tua domanda. Dagli elementi che fornisci, sembra che questo sia un elemento piuttosto ricorrente della tua vita fino ad oggi, ma credo ci sia un pò di confusione. Il fatto di non riuscire a staccarsi dallo studio non è il problema, ma il sintomo di qualcosa che evidentemente stai percependo come non funzionale, alla vita che vorresti,

Ti inviterei a mettere da parte l'immagine di sé che le persone offrono su Instagram essendo totalmente illusoria e manipolata in funziona della visibilità.

Un saluto,
Marco Naman Borgese