Deborah Carta

Dott.ssa Deborah  Carta  Psicologa albo #1168 - Sardegna

  •  SS
    provincia
  •  0
    apprezzamenti

   Descrizione

Siamo fatti di pensiero, emozioni, sensazioni, esperienze e per ascoltare e accompagnare nella crescita mi sono formata in:

  • Psicoterapia mente-corpo-ambiente
  • Psicoterapia infanzia adolescenza e coppia
  • Artiterapie
  • Paesaggio-terapia
  • Meditazione clinica.

Mi piace avere cura di:

  • di persone e gruppi, bambini, adolescenti e adulti, coppie e coppie genitoriali, di mamme e di papà, di figli.
  • della loro emotività
  • della loro crescita;
  • dei sintomi specifici - depressione, ansia, panico, dipendenze, difficoltà di relazione, lutti, separazioni conflittuali o dolorose, rabbia, resistenza al cambiamento e sofferenza, di ogni tipo e grado, che voglia essere elaborata
  • ma soprattutto della persona intera, del suo pensiero, della sua emozione, del corpo che esprime disagio emotivo, del suo contesto e dell'integrazione tra mente, corpo e ambiente.

Psicoterapia mente-corpo-ambiente

A volte ci si trova come una cocinella in mezzo alla pioggia, appoggiati solo allo stelo di un fiore, senza protezione, esposti

...e in questi momenti tutto è complesso.

La psicoterapia è uno spazio per occuparsi di sè, accompagnati da un esperto con cui pensare insieme o svuotare la mente consentendosi nuove opportunità, nuove possibilità di crescita emotiva e relazione con sè e con l'altro.

La psicoterapia è favorire la consapevolezza delle proprie risorse e questo è possibile facendo spazio e ponendosi in ascolto delle emozioni, della mente e del corpo, del sintomo e del suo senso.

L'integrazione mente-corpo è l'integrazione tra pensiero e azione, struttura e funzione.

Non esisterebbe la musica senza il corpo poichè senza mani non potremmo suonare un pianoforte...e il corpo conosce se stesso attraverso l'ambiente.

Paesaggio terapia

Il primo luogo di ognuno di noi è l'utero materno e poi le braccia che accolgono le nostre emozioni nude e narrano attraverso la pelle se la mamma è serena o agitata, calda o assente. La mamma è il nostro primo ambiente. Continuiamo a crescere in un ambiente ora naturale ora antropizzato che attiva tensioni, le elasticità del nostro corpo e le rigidità o aperture del nostro pensiero.

Se l'ambiente è dato, il paesaggio, come un disegno o una fotografia, è invece il prodotto della nostra mente. Lo scorcio che cogliamo è il nostro incoscio che cerca la strada per esprimersi e curarsi da sé. La paesaggio-terapia utilizza l'ambiente per far risuonare le emozioni, lasciarle emergere, percepirle, acquisirne consapevolezza. Camminare sentendo la relazione con la terra favorisce il percepire la forza che è in noi; se gli alberi intorno a noi sono giovani o invece saggi sentiamo la relazione con i nostri padri e le nostre regole interiori. Una costa a picco sul mare ci mette in contatto con l'arousal sperimentata nell'integrazine narcisistica; l‘oceano al tramonto favorisce il ritagliarsi uno spazio interiore per ascoltare il nostro IO bambino.

Mediante escursioni in luoghi naturali di grande fascino è possibile individuare il proprio paesaggio interiore , l'ostacolo e la risorsa, lo stato attuale e ciò che non voremmo mai vedere.

Fotografia Emozionale

Unire la fotografia alla paesaggio terapia è occasione per trasformare ogni scatto in una occasione per far emergere l'inconscio pienamente, e cogliere se stessi, con un fermo immagine. La fotografia emozionale arteterapica di approccio psicofisiologico parte dal corpo per conoscere il mondo, guarda con i vari distretti del corpo, con le parti rifiutate e con quelle cieche e crea capolavori di grande intensità espressiva e efficacia autoterapica.

Formazione

Le attività formative non sono di carattere tradizionale ma molto orientate alla crescita personale e di gruppo in contesti d’impresa, di agenzie formative, nella scuola e in ambiti universitari e associativi. L‘approccio è di tipo esperienziale in modo da stimolare il coinvolgimento attivo dei partecipanti anche dal punto di vista emozionale, attraverso l’utilizzo innovativo di tecniche psico-corporee e arteterapiche.

Meditazione clinica

La meditazione attraverso l'autoascolto, la percezione di sè, del proprio corpo, delle proprie sensazione e emozioni favorisce che l'individuo si conosca maggiormente. Meditazione è darsi il tempo, sospendere il giudizio, metter via attaccamenti ed avversioni e coltivare risorse personali e sociali, relazionarsi in modo equo e non egoico. Meditazione Zen , Vipassana e Mindfulness si integrano facilmente con la ricerca di se della psicoterapia e consentendo che i gruppi abbiano una preziosa funzione clinica.

Eba Giara, per la sostenibilità e il bene-essere in ambiente urbano

E‘ un'associazione culturale che promuove e si occupa di coltivare e animare la convivenza pacifica e solidale, l’equilibrio uomo-ambiente e la qualità della vita.

Persone ed esperienze “diverse” con spirito di servizio e di iniziativa per animare una città “diversa”, più umana e vivibile, più aperta e solidale, più vivace e creativa, più allegra e piacevole.

I principali campi d’azione della nostra attività sono:

  • ATTIVITA’ E SERVIZI ALLA CITTADINANZA
  • ANIMAZIONE DELLA CITTADINANZA ATTIVA E DEMOCRAZIA PARTECIPATA (animazione di circoscrizione e quartiere, informazione e coinvolgimento dei cittadini)
  • SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE, SOCIALE, ECONOMICA ED ETICA (consumo responsabile e riduzione dei rifiuti, gestione dell’acqua, energie rinnovabili e risparmio energetico, qualità dell’aria e riduzione del rumore, mobilità urbana, architettura sostenibile, politiche giovanili; salute pubblica e, benessere psichico e fisico, pari opportunità, inclusione sociale e lotta alla povertà);
  • CULTURA, EDUCAZIONE E FORMAZIONE ALLA SOSTENIBILITA’ (formazione ed educazione alla sostenibilità; laboratori di esperienza e di gioco; eventi e feste comunitarie; sostegno e formazione alle scuole e alle agenzie educative pubbliche);
  • RELAZIONE MENTE-CORPO-AMBIENTE (attività e laboratori di esperienza ed emozionali per il benessere individuale e le relazioni sociali; danzaterapia, arte e musicoterapia, laboratori creativi, corsi di sostegno alla genitorialità, centro di ascolto);
  • ANIMAZIONE PROTAGONISMO GIOVANILE (animazione del ruolo dei giovani come protagonisti della loro città, spazi di autogestione, di proposta, di espressione e di felicità creativa; attività ludiche e ricreative; spazi di “provocazione” e relazione intergenerazionale);
  • RETI DI COMUNITA’ URBANA SOLIDALE ED ECONOMIE AUTOSUFFICIENTI (promozione e sostegno alla creazione e manutenzione di reti locali urbane di persone, associazioni ed imprese impegnate nei settori della sostenibilità; reti per forme solidali ed innovative di economie locali autosufficienti, banche del tempo, baratto, scambio esperienze, ospitalità;
  • TUTELA BIODIVERSITA’ PARCHI URBANI ED EXTRA-URBANI (animazione per la fruizione sostenibile delle aree verdi: orti urbani ed orti sinergici; spazio di animazione ludica per adulti, giovani e bambini; azioni di tutela degli habitat e delle specie e di risanamento naturalistico);
  • FRUIZIONE TURISTICA SOSTENIBILE (animazione della fruizione dei beni ambientali e culturali in una relazione di scambio umano tra la comunità cittadina ed il fruitore turistico).

Courart

Un gruppo di competenze artistiche e socio-ambientali si interrogano sulla materia umana e animano percorsi emozionali innovativi di crescita personale e collettiva attraverso la narrazione dei luoghi e delle persone. Professionisti diversi nelle loro esperienze umane e professionali, ma accomunati dalla voglia di sperimentare nuove modalità di narrazione delle vicende umane attraverso forma, luce, colore ed emozioni, con grande attenzione alla verità delle cose e con delicato rispetto del silenzio che spesso avvolge il ricordo.

Una psicoterapeuta, uno scenografo, un artista della luce, un ecologo, coinvolgono altre professionalità, lo storico, attori e attrici teatrali, grafici ed esperti in video produzioni, per partecipare a progetti e iniziative che abbiano al centro la narrazione di vicende umane significative.

C’è la voglia di cercare soluzioni espressive che siano sintesi e incontro tra la vicenda umana e la complessità interiore del visitatore. Da qui una particolare cura nell’allestimento dei luoghi che consenta un'immersione profonda nella propria esperienza emotiva. Una modalità che cerca di andare oltre la semplice interazione multimediale e multi sensoriale tipica di molti allestimenti museali, per facilitare piuttosto la presenza, lo stare dentro il racconto ciascuno con la propria attuale interezza. É un viaggio dentro le storie che non promette salvezza e neppure giustizia, ma stimola una crescita individuale e collettiva attraverso una maggiore consapevolezza di sé, dell’Altro e del Mondo, una modalità di prendersi cura di sé, nel significato più arcaico del termine, ovvero “cor urat”, scaldare il cuore, perché è esperienza che scalda, che stimola il cuore e consuma bene la Vita.

L'approccio utilizzato nel progettare e realizzare l’allestimento di luoghi è arteterapico e favorisce la decodificazione imitativa del capolavoro – l'installazione artistica e la scenografia – che risveglino elementi di ricerca interiore.

La scelta dei colori diventa importante per quanto riguarda il contatto con la propria profondità. Suscitano sensazioni ed emozioni. Danno al percorso uno spessore e una intensità che caratterizzano l'allestimento consentendo al visitatore di fare un viaggio nella propria emotività.

Le strategie scenografiche da utilizzarsi possono essere:

  • Installazioni visive: artistiche e multi materiche – con utilizzo di materiale di recupero e materiali altamente tecnologici tra i quali l’utilizzo del plexiglass per le sue capacità di non interferire con lo spazio grazie alla sua trasparenza e leggerezza, l’utilizzo del tulle da proiezione che consente la proiezioni di immagini e colori e permette in modo teatrale numerosi effetti di illusioni appari-scompari inaspettate:
  • Il mapping: ovvero la proiezione di immagini realizzate in computer grafica su superfici reali, con l’obiettivo di realizzare spettacolari effetti di proiezione 3D; il mapping e la luce e i colori contribuiscono a creare giochi emozionali suggestivi e interiorizzanti.
  • Installazioni sonore: impianti audio piezoelettrici sfruttano la proprietà di alcuni materiali cristallini generando suoni diffusi, estesi per tutto l'ambiente che possono essere ambientali, animali o umani; lo strumento piezoelettrico per esempio consente che la lettura di letteratura epistolare ad opera di attori sia vissuta come se si fosse immersi in una emozione.
  • Installazioni olfattive che producono profumi che favoriscano la creazione di atmosfere.
  • Installazione visivo olfattiva: macchina del fumo che attraverso dei comandi rilascia del fumo che può essere inodore o profumato.
  • Installazioni multimediali: uso di totem multimediali e tablet integrati in maniera opportuna al senso scenografico delle sale. I software spiegheranno i contenuti artistici, storici etc di ogni sala e offriranno la possibilità di interagire con il web.

https://www.deborahcarta.it/

Indirizzo studio Deborah
Lo psicologo non ha ancora pubblicato
informazioni sul suo tariffario.

   Percorsi di crescita

  • Relazioni e amore

   Approcci terapeutici

  • Terapia analitica
" Sii il cambiamento che desiseri intorno a te " Mahatma Gandhi