Rosario Di Nocera

Dott. Rosario  Di Nocera  Psicologo Psicoterapeuta albo #1394 - Campania

  •  NA
    provincia
  •  0
    apprezzamenti
  •  si
    prima consulenza gratuita in studio

   Descrizione

Laureato in psicologia clinica nel 1999 e specializzato in psicoterapia e gruppoanalisi nel 2006.

Dal 2001 si occupa di attività clinica presso i suoi studi, ma si è impegnato in numerose altre attività acquisendo un'esperienza decennale del campo della Formazione professionale, ha lavorato presso la Procura di Napoli come grafologo e presso il tribunale di Torre come CTU-psicologo.

Per un anno è stato il responsabile di Presidio presso la Novartis Stabilimento di Torre Annunziata, collaborando con la società Psya con sede in Milano e in Spagna.

Inoltre è il responsabile legale dell'Associazione Vesuvio free minds, da sempre impegnata nel sociale proponendo progetti per minori disagiati e migranti.

Per circa 4 anni è stato il responsabile-coordinatore di Casa Famiglia “La Casa di Pippo” e a tutt'oggi è amministratore e consulente per la comunicazione e per le Risorse Umane della Remedios Tecnologia s.r.l., affermata azienda del mondo dei servizi a piccoli e grandi studi professionali.

Attualmente ha allargato il suo campo di azione creando un centro “Il villaggio di zio Pino” che si occupa di minori con sindrome autistica e ha elaborato un progetto “Anche noi in scena” primo laboratorio teatrale per autistici.

Nel 2008 ha pubblica un suo lavoro personale “ Emergenza Interna” , un raccontarsi di sé e dei suoi pensieri e riflessioni sull'esistenza umana, la vita, l'amore, ma soprattutto l'essere. Un monologo lungo il tempo, che trascorre nostro malgrado; un narrare libero e ribelle.

Infine ha scritto per alcune riviste scientifiche pubblicando su argomenti circa l'abuso sui minori, la psicosomatica e le possibili connessioni tra psiche e soma ed eventuali patologie.

Indirizzo studio Rosario
Lo psicologo non ha ancora pubblicato
informazioni sul suo tariffario.

   Percorsi di crescita

  • Crescita personale

   Approcci terapeutici

  • Terapia analitica
Côme si fa a chiudere gli occhi per non vedere ciò che può indurci in tentazione o quanto limitanti sono le zone di confort in cui costringiamo le nostre vite?