Sally domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 07/03/2018

Torino

Ti amo e ti odio

Buonasera, sono una ragazza di circa 30 anni e sto insieme ad un ragazzo da 1. Ci amiamo da morire se solo non fosse che litighiamo almeno 1 volta al mese per cavolate e queste litigate si risolvono con non sentirci per una settimana ed io essere sempre insultata e trattata male.... dalla persona che dici di amarmi... so che mi fa solo male i miei amici dicono che nn posso continuare sempre a subire perché lui è lunatico e cafone... Io nn so più che fare. Se penso con la testa dovrei lasciarlo... Non mi merita... Se penso con il cuore... Non posso... sono follemente innamorata. Che si fa?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 07/03/2018 - 17:43

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buona sera Sally,
immagino la sua difficoltà e da ciò che racconta percepisco il suo disorientamento. Questa sua condizione può dipendere da difficoltà di comunicazione e confronto con il suo compagno. Nel senso che litigare rappresenta un'occasione di potenziale crescita per la coppia in quanto è possibile per i partner affermare le loro rispettive posizioni e concordare poi una diversa gestione della relazione. Mi sembra però che questa circostanza sia per voi motivo di timore e preoccupazione, qualcosa da evitare. Come mai?
Le può essere utile affrontare questo argomento con il suo compagno in modo da stabilire un ascolto reciproco ed accoglienza dei propri vissuti in modo da evitare soluzioni che invece allontanano emotivamente i partner.
Infine è interessante comprendere come si sente lei in questo momento della sua vita e come mai proprio ora richiede un aiuto per affrontare questo problema. Era presente anche con altri partner o è una circostanza nuova per lei?Inoltre, come si percepisce lei all'interno della coppia attuale?
Quindi, le consiglio di riflettere su queste questioni e poi valutare con calma il da farsi concordandolo col suo compagno.
Un caro saluto
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)