concetta domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 31/08/2015

Reggio Emilia

Non accettare la fine di una relazione

Salve , ho 32 anni, dieci mesi fa sono stata lasciata dopo una storia di 8 anni. .. da quel giorno non faccio altro che piangere .. ogni mio pensiero è sempre rivolto a lui... mi sveglio con l'ansia e ogni volta che penso che non è più nella mia vita provo una gran angoscia. Ho provato di tutto per cercare di recuperare..mi rendo conto di essere stata anche assillante. .. Per me era la storia più bella...mi sentivo la ragazza più fortunata al mondo. Non potevo desiderare di meglio... mi sentivo amata..rispettata...apprezzata... non mi faceva mancare nulla.. sempre presenti..sempre un regalo.. Nonostante ciò io negli ultimi mesi mi stavo facendo piacere le attenzioni di un collega... più me ne dava e più le cercavo..ma ero stra convinta di non voler mai sostituire il mio lui... cercavo le attenzioni da questo collega pur sapendo che non era il mio tipo. Questo a portato a trascurare il mio ragazzo..poi lui un giorno ha letto i mesaggi e mi ha mollata senza più volerne sapere...a distanza di mesi mi ha detto che non era più innamorato che ero troppo timida che non sopportava più il fatto che mi vergognano di uscire con gli amici che oltre a fare vacanze e cene insieme non si faceva altro..che non avevamo trovato un hobby in comune . Lui mi ha mollata e 9 giorni dopo era a letto con un'altra di 8 anni più grande... e ancora stanno insieme. Ho iniziato un percorso con uno psicologo 8 mesi fa ma io continuo a star male... non riesco ad accettare la situazione...mi sento costantemente triste...svuotata ..mi sento persa senza lui... sono convinta che non potrà esserci più nessuno come lui..che non ci sarà più nessuno che mi vorrà bene come lui... che mi saprà capire come faceva lui..che mi sappia stare accanto come faceva lui... mi ripeto tutti i giorni queste cose...sono un pensiero fisso. Mi sento in colpa...non so se mai riuscirò a perdonarmi... sono stanca..non trovo la serenità in nulla.. non mi sento più stimolata da niente. Avevo iniziato a frequentare un ragazzo ma ho iniziato a fare paragoni su paragoni e non mi sentivo protetta così come mi sentivo con il mio ex. Saperlo felice con un'altra mi uccide... ho sbagliato tutto... l'ho fatto scappare. È stato il mio primo ed unico ragazzo ed oramai vedevo solo lui nel mio futuro... sapeva capirmi sempre... riuscivo a parlargli ed essere rassicurata per ogni mia paranoia... Sono disperata! Cosa posso fare?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 08/09/2015 - 11:59

Gentilissima,

la fine di una relazione importante attiva vissuti simili a quelli di un lutto e, come tale, richiede tempo e amore per sè per poterli elaborare. Si affidi al suo terapeuta e si dia tempo, vedrà che tutto passerà.

Resto a disposizione
Dr.ssa Valentina Nappo
Terapia individuale e terapia di coppia a Napoli Soccavo, Pompei, San Giuseppe Vesuviano (NA)
www.psicodialogando.com

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 07/09/2015 - 19:15

Cara Concetta,
probabilmente le mie parole risulteranno essere un po' banali ma, avendo tu intrapreso un percorso con un professionista, ti consiglio di parlare con lui di tutte queste sensazioni ed emozioni.
Il percorso psicologico è un percorso lungo, delle volte anche frustrante perché i "risultati" non sono sempre immediatamente visibili e - sopratutto- non esiste in nessun caso una "guarigione" magica. Parla con il tuo psicologo con sincerità e serenità, sono certa che insieme troverete un punto di svolta.
Ti faccio un grandissimo in bocca al lupo,

Dott.ssa Valentina Mossa - Torino
www.valentinamossa.com
https://www.facebook.com/dottoressavalentinamossa