Livia  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 03/02/2021

Roma

Mancanza di passione. Quanto conta l'aspetto?

Gentili esperti,
Sono una ragazza di 25 anni e da un paio di anni mi frequento con un ragazzo di 29 con cui ho grande feeling mentale ma esigua attrazione estetica. Il mio fidanzato, sessualmente parlando, è molto passionale e vivace ma, sebbene non trovi che sia un brutto ragazzo, non ho particolare trasporto. Tengo a precisare che prima di conoscere il mio attuale compagno ho sofferto per aver provato dei sentimenti verso un altro ragazzo di 4 anni più grande di me, verso cui ero particolarmente coinvolta fisicamente, il quale, contrariamente, non mi corrispondeva emotivamente ma soltanto a livello passionale contattandomi, tra l'altro, in maniera saltuaria. Da quel momento in poi ho iniziato ad assegnare maggior rilievo all'aspetto emozionale, reputando la condivisione di esperienze e la frequentazione componenti maggiormente premianti in una coppia, tuttavia, ad oggi, ciò che viene meno è proprio questo lato estetico che non so se sia davvero importante in una relazione.. Ringrazio in anticipo a chi mi fornirà qualche spunto di riflessione.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Stefano Luciani Inserita il 04/02/2021 - 12:00

Perugia
|

Salve Livia,
dalle sue parole emergono diversi importanti aspetti su cui ci si potrebbe soffermare a riflettere.
In una relazione è molto personale l'importanza che si dà al lato estetico, così come lo è quella che viene data all'affinità mentale.
Non vi è un giusto o uno sbagliato in questo, bensì persone che trovano un equilibrio e altre che invece faticano a crearne uno.
Nel suo scritto parla di una precedente relazione in cui ha sofferto e che l'ha portata a dare maggior rilievo ad altri fattori, assolutamente importanti, tuttavia non unici.
Parlando di spunti di riflessione: la sua attuale relazione è con un ragazzo la cui differenza di età rispetto alla sua, corrisponde a quella del precedente che l'ha fatta soffrire, tuttavia dalle sue parole sembrano due persone molto diverse. Sarebbe dunque utile provare a capire se vi sia ancora un condizionamento dovuto a ciò che ha vissuto nella vecchia storia, che influenza negativamente quanto vive ad oggi.
Oltre a questo, potrebbe esser utile riflettere sulle domande che si pone: se sono presenti sin dall'inizio dell'attuale relazione o se nel corso di questi ultimi due anni, qualcosa sia andato cambiando.
Nell'intimità di una coppia, entrano in gioco numerosi fattori tra cui anche il lato estetico: come scritto all'inizio è soggettiva l'importanza, ma per alcuni è molto importante se non determinante e non c'è assolutamente nulla di male.
Le auguro in ogni caso di risolvere questi quesiti.
Un caro saluto
Dott. Stefano Luciani (Perugia)