Roberta  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 16/09/2020

Ha continui dubbi su di me dettati da errori passati

Buongiorno, sto vivendo una situazione particolare. Sono stata l'amante del mio compagno innamorandomi di lui e lui di me. Mentre lui negli anni non si decideva a prendere una decisione nei miei confronti bloccato per altri motivi con l'altra donna, io mi sono data altre possibilità tenendolo all'oscuro di tutto nonostante provavo sentimenti per lui, ma prevaleva in me il bisogno di non soffrire. Ora che siamo finalmente insieme ha scoperto ed io confessato quello che è stato. Dopo un iniziale periodo di crisi, sembrava che le cose andassero meglio, ma ora sembra che sia tornata in lui l'ossessione e non si fida di me, continua a farmi domande sul passato e non crede alle mie risposte, pensa io abbia avuto molti uomini in quel periodo e ne rimane convinto, va in fissa e non c'è modo di liberarlo da questi pensieri. Se ne va e poi torna da me, non si fida più ed io che sto facendo di tutto per dimostrargli che il mio amore è sincero, vengo ogni volta umiliata. Il gioco è sempre questo e non vedo via d'uscita, vorrei salvare il nostro rapporto ma non so più che fare. C'è qualche strategia per convincerlo che non gli sto più nascondendo nulla del passato e togliere dalla sua mente questa rabbia che prova?
Per favore aiutatemi a capire
grazie a tutti

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 16/09/2020 - 18:23

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Roberta,
Per aiutarla a "capire" la situazione in cui si trova credo sia necessario contestualizzare l'"ossessione" del suo compagno all'interno del ciclo di vita della vostra coppia.
Mi spiego meglio: poiché la vostra relazione è iniziata in una dimensione di ambiguità data dalla vostra condizione di "amanti", è importante oggi chiedersi come mai il suo compagno avverta la necessità di una condizione opposta, cioè in cui sia definita la vostra relazione. Consideri che in alcuni casi questo tipo di "ossessione" nasce da un'esigenza di costruzione e progressione nella coppia, cioè il partner ossessivo sta valutando la possibilità di approdare ad una soluzione più stabile e definitiva, quindi, nutre dei dubbi. Altra possibilità è che il suo compagno stia percependo l'importanza della vostra relazione e tema di perderla, perciò cerca di proteggerla con il controllo. Altra eventualità può essere che lui copra la paura di legarsi più intensamente a lei, spostando l'attenzione sui suoi comportamenti.
Come vede, ci possono essere diversi motivi che spingono il suo compagno a dubitare di lei, quindi, per aiutarlo e aiutarvi a superare l'empasse è necessario accogliere i suoi dubbi, eplorarli con lui, affrontare le sue paure. Mostrarsi cioè disponibile ad accoglierlo e far passare il concetto che è una crisi che si può superare insieme.
Può essere utile che lei chieda direttamente a lui in che modo preferisce essere supportato, in modo da elargire l'aiuto che lui desidera e quando lo desidera.
Inoltre, nei momenti in cui non si manifestano le "ossessioni", può essere utile cercare di condividere attività piacevoli di coppia che possano rinforzare la vostra alleanza ed indebolire le "ossessioni".
Qualora la situazione di stallo persistesse, può valutare la possibilità di rivolgersi ad uno psicoterapeuta che la aiuterà ad orientarsi meglio e a prendere le decisioni più utili al suo benessere individuale e di coppia.
Un caro saluto.
Dott. ssa Anna Marcella Pisani (Roma).