Chiara  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 27/06/2018

Vibo Valentia

Si può essere di nuovo felici dopo un tradimento?

Buongiorno, mi chiamo Chiara ho 26 anni e dopo 12 anni ho scoperto che il mio fidanzato mi tradiva da un anno. Vista la mia giovane età e gli anni passati insieme ho sempre considerato lui "la mia vita" e adesso che ho scoperto tutto mi sento morta dentro. L'ultimo anno passato con lui era pieno di litigi e incomprensioni..più volte gli ho posto il problema davanti dicendogli se ero io oppure se mi stava tradendo. Inutile dire le sue risposte viste poi le mie scoperte. Sono passati tre mesi dalla certezza, due da quando l'ho lasciato in conseguenza all'aver messo nero su bianco. Eppure i messaggi da parte sua persistono e io mi sento in trappola. La notte non ho mai avuto problemi col sonno, invece adesso ho difficoltà ad addormentarmi oppure mi sveglio nel cuore della notte con le palpitazioni. Scoppio a piangere all'improvviso durante la giornata e tendo a voler stare sola come per proteggermi dal mondo. L'ho amato in un modo che non si può spiegare e facevamo progetti di vita, ma ad oggi non riesco più a vedere un futuro davanti a me. Si può ritornare ad essere felici dopo un dolore così grande? Non ho una famiglia con lui e sulla scelta di perdonarlo o meno fortunatamente non vengo condizionata, ma 12 anni per me sono quasi un matrimonio e, per quanto lo possa amare ad oggi sento di non volerlo nella mia vita perché, per quello che gli ho dato, non meritavo questo. Eppure sto malissimo e vivo la giornata in modo apatico e senza più nessuna emozione. Come se il mio corpo continuasse a fare ciò che devo ma la mia anima non esiste più. Chiedo a voi un consiglio..

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 28/06/2018 - 09:29

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Chiara,
comprendo la sua sofferenza e, considerata la complessità della situazione, ritengo che non sia possibile fornire aiuti o consigli utilizzando questo spazio.
Può essere invece utile cercare di affrontare la questione con lui e nel caso in cui ciò risulti difficoltoso, valutare la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo per una consulenza di coppia. In questo modo potrete confrontarvi con l'aiuto di un professionista che vi aiuti a capire cosa sia meglio fare analizzando con calma ed accuratezza tutti gli aspetti della relazione.
Considerando i forti sentimenti che la legano a lui, credo che sia in ogni caso importante intraprendere un percorso psicologico che sarà utile anche a lei per fare chiarezza sulla sua vita, sull'importanza della relazione e sulla decisione più giusta da prendere.
Il tradimento è sicuramente un evento di rottura nell'equilibrio della coppia, ma se la relazione è ben salda e la coppia dispone di energie e risorse adeguate può impegnarsi per trovare un altro equilibrio e ricominciare la relazione con un'altra consapevolezza ed un altra prospettiva. A tale proposito può esserle utile leggere un mio articolo che tratta proprio del tradimento e che sarà pubblicato sul sito nei prossimi giorni.
Spero in ogni caso che riuscirà a risolvere la sua situazione.

Un caro saluto

Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)