Alice  domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 27/06/2021

Forlì-Cesena

Uscire con un'anoressica

Salve, da un mese circa faccio dei giri nel pomeriggio con una mia ex compagna di classe che è dimagrita moltissimo e sta facendo delle cure. L'ho incontrata e l'ho invitata a passare con me qualche pomeriggio ogni tanto e magari andare a fare un'aperitivo ogni tanto la sera, l'ho invitata perchè mi sembrava una cosa carina da fare e invece mi sono ritrovata a camminare molto con lei in giro per il paese. Una volta le ho chiesto di fare un piccolo giro visto che le scarpe che usavo per lavorare mi facevano male e quindi mi facevano male i piedi e lei mi chiedeva di andare sempre più in là, mi stava perfino spingendo a fare una salita ripida ma a quel punto le ho proposto 3 volte di sederci su una panchina menzionando ulteriolmente il mio dolore. Oggi siamo andate alle giostre, erano ancora chiuse e nonostante il caldo e il fatto che le abbia detto che ero stanca perchè ieri sono andata al mare mi ha proposto di andare in un negozio lontano per prendere una cosa per sua mamma, io ho rifiutato ma comunque abbiamo fatto 2 giri del parco vicino e ho perso il conto dei giri che abbiamo fatto attorno alle giostre chiuse, intanto mi proponeva di cenare con il gelato di una gelateria molto distante da li ed eravamo a piedi, me l'ha proposto anche come un fatto finchè ho risposto categoricamente che non volevo cenare con il gelato e non volevo camminare così tanto ma non mi è piaciuto per niente perchè non mi va di essere antipatica. Non nascondo il mio piacere di aver trovato lavoro anche perchè così ho una scusa per non uscire di pomeriggio in luglio e agosto a camminare, poi nel mio giorno libero desidero stare con gli altri miei amici. Uscirò anche con lei ma come faccio a non farmi trascinare senza essere rude? Mi piacerebbe uscire a camminare di mattina presto così è più fresco ma lei ha le cure e poi per me non ha bisogno di camminare in questo momento ma non sono una dottoressa. Ho provato a parlare anche con i suoi genitori ma sembra che ignorino il problema.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Manuela Leonessa Inserita il 04/07/2021 - 10:07

Torino
|

Buongiorno Alice, capisco il suo disagio e capisco anche il desiderio di aiutare l'amica, ma non spetta a lei. Quello dell'anoressia è un problema complesso, non se ne faccia carico. Piuttosto provi a domandarsi se quella di promuovere i suoi desideri e le sue preferenze sia una difficoltà presente solo con questa amica o in più contesti della sua vita. mi faccia sapere la risposta se lo desidera.