Angela  domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 03/07/2019

Problema che riguarda mia nuora ed il mio nipotino

Buonasera,
volevo sottoporle un problema che riguarda mia nuora ed il mio nipotino di quattro anni e mezzo.
Premetto che ho sempre avuto un buon rapporto con mia nuora e le sono molto affezionata ma ultimamente sono preoccupata per un problema che riconosco essere un problema perché in un periodo della mia vita l’ho avuto anch’io.
Mi riferisco all’impulso ossessivo di tagliarsi i capelli come a voler tagliare i problemi che ci affliggono. Mia nuora ha quasi sempre avuto capelli corti tagliandoli molto spesso, poi dopo la gravidanza e l’allattamento è riuscita a farli crescere creando una sorta di coccole tra lei e mio nipote che le accarezza la chioma quando è l’ora della nanna e questa è una cosa bella e gratificante per entrambi. Fin qui tutto bene, il problema è che ha trasferito su suo figlio l’impulso ossessivo di tagliare i capelli cortissimi con delle rasate anche in pieno inverno e questo mi preoccupa molto.
Tra l’altro mio nipote è un bellissimo bimbo ma avendo un po' le orecchie a sventola si evidenziano ancora di più con quei tagli eccessivi e di questo lei non se ne cura affatto anzi, sembra quasi che questo le attribuisca un rapporto esclusivo.
Ne abbiamo parlato per cercare di capirne il motivo ma la risposta è sempre la stessa, a lei piacciono così, (qualche volta si giustifica dicendo che suda molto) non vorrei che si innescasse un meccanismo di possessività nei confronti del bambino, per questo motivo ho chiesto anche a mio figlio di essere più presente nel rapporto genitoriale poiché pur lavorando entrambi la mamma, come spesso accade, è sempre più presente.
Prima di proporre a mia nuora un consulto psicologico desidererei un suo parere professionale, io avendo lavorato per anni anche a contatto con servii sociali e relazioni riguardanti minori che non vorrei mai aver letto sono maggiormente preoccupata per le conseguenze che da questo atteggiamento potrebbero scaturire.
La ringrazio anticipatamente per l’attenzione e resto in attesa di una sua risposta.
A. S.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 03/07/2019 - 11:48

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Angela,
da ciò che narra, ma soprattutto da come lo narra, percepisco che lei sia una persona molto sensibile e attenta a confrontarsi con l'altro in modo rispettoso e costruttivo.
Detto ciò, credo che si sia mossa bene, incoraggiando suo figlio ad essere "più presente" come genitore.
Può proseguire questo lavoro provando ad interagire direttamente con sua nuora, chiedendole come mai ritenga opportuno tagliare in modo frequente i capelli di suo figlio.
Infatti, anche se le vostre esperienze di madre possono essere in parte sovrapponibili ("problema perché in un periodo della mia vita l'ho avuto anch'io"), è sempre importante restituire all'altro la sua unicità esistenziale.
Ossia fermarsi a conoscere l'esperienza dell'altro che, anche se simile alla nostra, è inevitabilmente diversa su alcuni punti.
Inoltre, le può essere utile, concedersi uno spazio per sé stessa in cui esplorare come si senta rivivendo il periodo di cui ha parlato in cui anche lei tagliava spesso i capelli. Che effetto le ha fatto riviverlo?
Cosa significa per lei?
Come sta in generale?
Se desidera approfondire la questione, può scrivermi o contattarmi.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).