Anna domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/01/2018

Roma

Lui voleva l'aborto...

Buonasera,
ho scoperto di essere incinta e il mio compagno mi ha imposto di abortire perché non si sentiva pronto, e io non ho accettato. Da allora mi ha punito offendendomi giornalmente via sms e trattandomi come una che gli vuole del male. Non stiamo più insieme e mi tratta come una estranea, mi ha accusato di averlo fatto deprimere e spingere al suicidio (sta sotto trattamento dice lui). La cosa grave è che vuole riconoscere il figlio, credo più per una questione di immagine pubblica. Non so se consentirglielo può rovinare la vita mia e di mio figlio e non so neanche se ho potere di impedirglielo. Fatto sta che sembriamo due divorziati ancor prima della nascita. Dal principio gli ho detto che sarebbe stato libero di non riconoscerlo ma evidentemente a lui non basta.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Stefania Righini Inserita il 02/01/2018 - 09:50

Buongiorno Anna, capisco la sua sofferenza ed anche che questo è un momento particolarmente difficile e delicato nel quale le consiglio di un appoggio psicologico prima di prendere ogni decisione, in questo momento per lei mantenere la lucidità per vedere tutto in prospettiva è molto difficile. Le auguro il meglio. Dr.ssa Stefania Righini