Ilaria domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 23/02/2017

Salerno

Lui pensa di essere diventato omosessuale

Buon pomeriggio sono una ragazza di 33anni ed ho un grosso problema con il mio ragazzo.La storia è un Po lunga ma cercherò di essere breve circa 4 anni fa dopo che eravamo stati insieme per 4mesi l'ho lasciato perché pensavo ancora al mio ex lui in quel momento era in una serie di problemi che non lo facevano vivere tranquillo dopo 4mesi che ci eravamo lasciati scopro che ha un disturbo di personalità affettiva premetto che ha una famiglia nella quale non c'è stato mai dialogo per farla breve viene data a me la colpa di questo suo malessere quello che provava in quel momento era confusione mentale,pensava varie volte al suicidio,vedeva mostri accanto a sé e aveva paura dopo qualche seduta da uno psicanalista gli capito di stare seduto vicino ad un ragazzo e aveva paura di aver un'attrazione verso di lui.Dopo un anno ritorno da lui è decido di voler trascorrere la mia vita con lui cerco di farlo uscire fuori da questa situazione perché con i farmaci che prendeva era molto assente,spesso stanco ecc...esce fuori da questa situazione e decide di aprire un b&b li l'ho aiutato essendo io designer a far si che fosse un luogo di successo e cosi e' stato e da li malgrado tutti i problemi miei di salute,debiti fatti per i lavori ricominciamo da vivere a goderci un Po di più una serata un week and e lui cosa importantissima era finalmente felice e con tutti orgoglioso di quello che gli avevo creato.A novembre 2016 decidiamo di sposarci e di andare ad abitare in un appartamento dove avremmo creato un altro b&b quindi da li dentro di lui iniziano di nuovo i problemi dei soldi dove prenderli per il matrimonio e per la nuova attività c'è da sottolineare che investiamo insieme in questa nuova attività.Dicevo sempre parlane con i tuoi devono aiutarti come tutti i genitori fanno sacrifici per un figlio ma lui mi risp sempre non mi capirebbero (tengo a sottolineare che i suoi genitori malgrado tutti i miei sforzi e aiuti non mi hanno mai sopportato e non c'è un buon rapporto)circa poi 10giorni fa lui mi dice non dormo(ha sempre dormito massimo 4ore a notte)ho mille pensieri diversi fra di loro stanotte ho sognato/pensato di saltare su una ragazza ma poi allo stesso tempo ho pensato ad un uomo poi ha iniziato a pensare ad un mio amico gay se lui fosse diventato come il mio amico ma allo stesso tempo si chiedeva fra se e se io mi devo sposare amo la mia donna alla follia poi legge su internet come si diventa omosessuali e da li mille problemi dentro di se che non ci portano più a vivere anche se quando siamo insieme lui ha voglia di far l'amore con me sono io che son frenata perché ho un Po di problemi all'utero che sto cercando di risolvere ma non riesco ad avere un rapporto ultimamente perché sento dolore pero mi accorgo che lui è attratto da me il problema è che non so più che fare è un momento?passera?o e' omosessuale?vi prego lui si confida solo con me ma a me sembra di impazzire

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Marianna Soddu Inserita il 23/02/2017 - 13:18

Cara Ilaria, da quanto scrivi mi sembra possibile avanzare l'ipotesi che l'orientamento sessuale di tuo marito sia solo la punta dell'iceberg. Molto più invalidanti e meritevoli di cure specialistiche mi sembrano essere altri sintomi quali la paranoia, le allucinazioni che descrivi. Vi consiglio caldamente una visita specialistica di tipo psichiatrico.
Capisco bene che per una donna il dubbio in merito all'orintamento sessuale del proprio partner sia una cosa molto frustrante e dolorosa...una cosa però è bene precisarla. Alla tua domanda finale nessuno potrà mai rispondere se non lui...solo lui potrà scoprire e capire se è omosessuale, eterosessuale, o se si sente bisessuale. Il riconoscimento del proprio orientamento è spesso un percorso tortuoso, e immagino che in questo caso potrebbe essere reso decisamente più complicato da questo "disturbo di personalità affettiva"... forse bisognerebbe partire da quello, approfondire con maggiore chiarezza diagnosi, prognosi e percorsi di cura.
Un caro saluto
Dott.ssa Marianna Soddu