daniela domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 11/01/2017

Delusa da un uomo

sono una ragazza profondamente delusa da un uomo che ritenevo integro moralmente ----
ma integro non lo e
ho sopportato l'intrusione della mamma ,,, per ben quattro anni, pensando che il vero problema fosse la mamma ,,,,, ma il vero problema e lui visto che la mamma e deceduta un anno fa .... un uomo decaduto che nn ha saputo costruire nulla, con una separazione alle spalle per i condizionamenti della mamma e della sorella .... mi chiede continuamente soldi perché sempre in difficolta e debiti che si crea a destra e sinistra ... pero nn prende impegni di convivenza con me e semmai gliene parlo diventa furioso ... e perché allora nn chiedere i soldi alla sorella che ama tanto piuttosto che chiederli a me? diciamo che stiamo parlando di un uomo senza palle? si ... la cosa più stravolgente e che la sorella più che amarlo lo considera un oggetto di sua possessione ... alla morte della madre si e intestata il libretto della madre gestendo i soldi della mamma deceduta (preciso che lei lavora e fa la pediatra) premetto che la gestione della madre è stata interamente ad opera del fratello ..... a me dice io nn voglio convivere perché nn me la sento ... pero quando e in difficolta viene da me a chiedere ... lo vesto dalla testa ai piedi a partire dai calzini a finire alle sue mutande strappate ... pantaloni scarpe camice ecc .... ma se si tratta di ribellarsi alla sorella ... comincia a tremare come una foglia ..... sono profondamente delusa da un uomo che non conosce la parola amore e che neanche e riconoscente dell amore che uno gli da ... come se tutto gli fosse dovuto ... e normale tutto questo? ho tanta rabbia dentro ... e nn so come gestire qs situazione

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 11/01/2017 - 15:27

Buonasera Daniela, la sua rabbia è perfettamente comprensibile e credo che lei dovrebbe trovare, eventualmente con l'aiuto di un esperto, il giusto modo per sfogarla e per canalizzarla. Immagino che, indipendentemente dal comportamento di quest'uomo, ci sono dei sentimenti che la tengono legata a lui. Mi chiedo, però, se è consapevole del fatto che sta contribuendo a tenere in piedi questa situazione che le provoca così tanto malessere. Se ogni volta che quest'uomo è in difficoltà viene da lei a chiedere soldi e lei glieli da, tornerà sempre a chiederli perché sa che riuscirà ad ottenere quello che vuole. Così come se accetta tutto ciò che non le piace, lui non avrà alcun tipo di stimolo e di motivazione a cambiare e a migliorarsi. Perché mai dovrebbe cambiare atteggiamento ed assumersi le sue responsabilità quando può ottenere tanto con poco sforzo?