stella domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 19/12/2016

Milano

Crisi personale

Ciao a tutti! Son nuova..ho 34 anni .Vi racconto. Ho avuto un problema durante l'infanzia...avevo un fratello disabile. I miei genitori mi hanno cresciuto cmq benissimo, ma ho imparato ad arrangiarmi fin da piccola da sola. Spesso l'aria in casa era molto tesa, e la mia voglia di evasione molto alta. Son cresciuta arrangiandomi in tutto, soldi, casa, lavoro ( dove sono veramente molto brava! Cambio lavoro molto facilmente e mi adatto bene in qualsiasi cosa faccia!! ) Mio fratello 10 anni fa muore...faccio da sostegno ai miei...ma a me non mi sostiene nessuno. Ma me la cavo...ricucendomi il dolore da sola. In amore...spesso un disastro!! Ho avuto storie con persone sbagliate, non valutate attentamente e che non mi hanno portato a un gran chè! Quasi 5 anni fa conosco un ragazzo. All'inizio neanche il mio tipo, ma poi, frequentandolo, mi ci sono innamorata. 2 anni di storia e poi 1 anno di convivenza. Durante l'anno di convivenza è successo di tutto! Sono andata a lavorare con lui, lui aveva molti problemi economici, gli ho anche prestato dei soldi per far fronte a affitto e spese. Ma il rapporto, stando insieme 24 su 24 con tutti questi problemi, si è sgretolato. ( dissi che i problemi purtroppo, si portano anche nel letto...). Un giorno lui mi lascò. Me ne tornai nella mia casetta. Devastata.Tentai un riavvicinamento dato che lui, di continuo, mi cercava ( 4/5 volte al giorno...) ma diceva cmq di non amarmi e che non si sarebbe mai rimesso con me. Allora lasciai stare, e ricominciai a rifarmi una vita, ricucendomi anche qui, come avvenne per mio fratello, la mia bella ferita da sola. Conobbi un collega con la quale iniziai una relazione. Dopo qualche mese, l'ex comincia con "io ti amo, torniamo insieme" fino ad arrivare a chiedermi di sposarlo. Io non accettai, stavo con il mio nuovo patner e anche se con quest'ultimo non andava benissimo, non me la son sentita di mollarlo per l'ex. Mi ha fatto passare 6 mesi d'inferno. Telefonate urlando, mazzi di fiori al lavoro, si presentava a casa mia senza avvisare. Senza per carità diventare invadente, ma a volte pesante....In seguito il mio ex mi aiutò a risolvere una questione che a me stava molto a cuore ( l'attuale non era invece molto presente ) e la cosa ci riavvicino. Lascio il collega. Sono stata 1 mese da sola e poi ho detto all'ex che potevamo riprovare..bello. Tutto bellissimo. Ma dopo un po', pressata sempre da questa proposta di matrimonio e da cmq i suoi problemi economici, mi accorsi di essere si innamorata di lui, ma che la sua situazione mi pesava. Decisi di lasciarlo. Lui accettò questa volta la mia decisione e restammo buoni amici. Ci sentivamo tutti i giorni e ci vedevamo anche spesso. Tutto molto bello, amici e basta. Fino a che...un giorno sbucò improvvisamente nella vita di lui ( in 15 giorni di conoscenza sono finiti subito a convivere...) una ragazza gelosissima di me che da subito ha posto dei paletti tra me e lui. Improvvisamente chiamate e uscite si interrompono. Addirittura, un giorno sono andata a fare una visita dove, devo ancora fare accertamenti, un medico poco carino e garbato mi ha detto che forse non potrò mai avere figli. Ero in lacrime al telefono con lui, e improvvisamente mi buttò giù il telefono perché stava arrivando lei. Lasciandomi lì in lacrime senza neanche avessi iniziato a spiegargli cosa avessi. E la conosceva da soli 15 giorni. Il giorno dopo gli dissi: " tu, butti giù il telefono a me, dopo 4 anni di rapporto, amicizia, sostegno e tutto, per una che conosci da 15 giorni. Ragiona...." Lui mi dice che ci tiene a questa ragazza, ma che lei è gelosissima e che quindi, se ci vogliamo vedere o sentire, lo dobbiamo fare di nascosto. Mi pare una cavolata, dato che siamo solo amici, ma dico ok. Cerco un giorno, ad una festa, di conoscere lei. Ma purtroppo lei si incazza, fa una scenata e va via senza salutare. Lui si scusa con me per il comportamento di lei, ma mi vieta di " incrociarla". Da lì, scatta in me una cosa mai pensata. Crollo....la persona più importante della mia vita, mi viene tolta così. In più in un momento in cui avrei bisogno di un sostegno ( sentirsi dire che non puoi avere figli, non è bello...). Cado quasi in depressione. Non mangio, non dormo, piango. Mi credo innamorata ancora di lui, e glielo confesso. Ma lui mi dice che non mi vede più come la sua ragazza, ma come la sua amica. Ma qualcosa non mi quadra. Io innamorata ancora di lui? Nessuno mi crede. Francamente nemmeno io. Ma bò...ero persa. Per 2 settimane sembro un cadavere...poi...piano piano...inizia la cosa a lasciar posto ad un altro sentimento. Ma a me...cosa manca di lui? Il sesso? no...l'averlo nel letto...ma...bò..forse...il non poterci parlare? si! Ecco...che dopo 1 mese, scopro di aver avuto come un virus che mi ha devastato portandomi a credere di essere innamorata di lui. Ma vaaaaa!!!!! Ma perché questo crollo??? Ora, il prossimo passo...è riuscire a farmi piacere dalla sua fidanzata. Credetemi, io piaccio sempre a tutti, ma lei non mi ha neanche conosciuto!!! ( ha la mia età ) Parte pensando che io sia la ex pericolosa ( colpa di lui...gli ha raccontato tutto quel somaro!!) ma non sono mica pericolosa!! Anzi, voglio il meglio per loro!!! Ma senza che mi venga tolto un amico! Quindi chiedo...che diavolo mi è successo 1 mese fa da crollare così emotivamente tanto da pensare di essere ancora innamorata di lui???? Grazie!!!

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 22/12/2016 - 10:02

Salve Stella, nel corso della sua vita ha dovuto più volte ricucirsi da sola delle ferite, forse anche molto gravi e profonde. Anche se lì per lì le sembrava comunque di aver superato abbastanza bene la cosa, è possibile che in realtà lei non sia riuscita a far in modo che queste ferite inevitabili si cicatrizzassero nel modo più opportuno accumulando tensione e stress che, alla fine, sono esplose in questo crollo emotivo. Sapere che forse non potrà avere figli certamente può essere stata per lei una notizia devastante, forse un'altra ferita che questa volta ha cercato di ricucire con l'aiuto di un'altra persona. Certamente potrebbe aver bisogno di un sostegno, ma credo che il suo ex non sia la persona adatta in questo momento, anche se potrebbe rimanere per lei un ottimo amico.