Riccardo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 11/11/2016

Massa Carrara

Non riesco a dimenticarla

Buonasera,
Vi scrivo perchè ho bisogno di qualche vs consiglio in merito alla mia situazione.
Ho avuto una relazione durata 4 anni, purtroppo finita quest'anno a febbraio.
E' stata una relazione a distanza per l'ultimo anno, infatti lei è dovuta partire a 500 KM da me per motivi di lavoro.
I primi 3 anni siamo stati benissimo, ci amavamo tanto, eravamo fatti l'uno per l'altra, eravamo destinati a stare insieme, 3 anni stupendi, con qualche piccolo litigio, ma nei limiti della normalità.
Poi lei parte, e io non sapevo che da quel giorno sarebbe cambiato tutto.
Ciò nonostante andavamo avanti, quando ci vedevamo quella volta al mese ci guardavamo negli occhi come nessuno mai avrebbe sognato di fare.
Passano i mesi, ci vediamo anche più spesso, ma diventa sempre più difficile.
I litigi, le gelosie, i malintesi, diventano sempre più frequenti.
Ma nonostante tutte le difficoltà, io sapevo che lei era la mia vita, e che nulla al mondo ci avrebbe divisi e che il mio futuro era legato a lei.
Finchè un giorno girovagando su un social, noto un comportamento strano di lei, e facendole notare questo, dalla sua risposta tutt'altro che calma e poco rassicurante, capisco che c'è qualcun'altro, e in preda alla rabbia, alla paura, e alla delusione , la lascio, e lei purtroppo acconsente e sparisce.
E da lì non abbiamo mai avuto un chiarimento vero e proprio face to face (ci siamo lasciati su skype).
Sono passati ore,giorni, mesi, e non c'è un solo momento in cui non penso a lei.
Oggi sono più sereno rispetto ai primi tempi, ma penso a lei comunque.
Ancora oggi soffro di momenti di rabbia e tristezza legate ad ansia.
Immagino sempre quell'incontro, di chiarimento, mi piacerebbe guardarla negli occhi per capire le sue motivazioni, mi piacerebbe vederla ritornare.
Oggi lei sta con un altro (la stessa persona per il quale è successo tutto sto finimondo), e mi fa male ancora.
Io sto vivendo la mia vita, ho avuto anche altre ragazze, ma non riesco ad essere me stesso al 100%.
Grazie di cuore

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Shara Mancini Inserita il 11/11/2016 - 15:16

Gentile Riccardo,
la sua sofferenza è legata al lutto che ha vissuto con la perdita di questa ragazza. I momenti di rabbia e di tristezza fanno parte di questo processo che richiede tempo per essere completato. Lei scrive che teneva molto a questa ragazza con la quale immaginava un futuro insieme, inoltre la relazione si è conclusa velocemente senza un confronto di persona che la porta a rimuginare e a desiderare un chiarimento. Questa ragazza ora però ha voltato pagina ed è impegnata in un’altra storia, cercare altri contatti con lei rischia di portarle ulteriori sofferenze così come restare appeso alla speranza di un suo ritorno. Se il tempo non sta alleviando il suo malessere, come scrive, e fatica a riprendere al meglio la sua vita, può chiedere un appoggio psicologico per elaborare questa perdita e voltare pagina a sua volta.
Saluti

Dott.ssa Shara Mancini, Psicologa

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 11/11/2016 - 11:05

Buongiorno Riccardo, sicuramente questa storia per lei è stata molto importante e per questo motivo ora sta avendo queste difficoltà.
Inoltre, il fatto che non avete mai avuto un chiarimento vero e proprio sembra non aiutarla, forse anche perché le lascia aperti dei dubbi o comunque non le ha consentito di avere almeno un confronto.
Dal mio punto di vista in una situazione di questo tipo è normale che lei continui ad avere il pensiero rivolto a questa storia e a quello che è successo, così come è normale provi ancora rabbia, tristezza e ansia. Da quello che riporta non è ben chiaro quanto queste sue difficoltà compromettono la sua vita quotidiana, ma sicuramente uno psicologo la potrebbe aiutare a gestire in modo efficace le emozioni che la pervadono e ad accelerare il naturale processo di elaborazione di questa fine.