ludo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 21/09/2014

Venezia

Preoccupazione eiaculazione precoce

Buongiorno.
Volevo presentarvi un mio problema, che ho da sempre anche se, momentaneamente non ha mai avuto conseguenze.
Sono un ragazzo di 27 anni, sposato da 2, e da sempre soffro di eiaculazione precoce; situazione che, come anticipavo, fortunatamente non mi ha mai creato difficoltà nella vita di coppia. Questo perché riesco a mascherare e nascondere l'orgasmo e la conseguente eiaculazione, e a mantenere l'erezione proseguendo il rapporto senza interruzioni. Dopo l'orgasmo della partner mi ritrovo a fingere. In questo modo né mia moglie né le donne che ho conosciuto in precedenza hanno mai avuto sospetti. Ciò però mi procura due grandi problemi: in primis chiaramente quello di non riuscire mai a a godere di un rapporto con mia moglie, sempre attento a mascherare il primo orgasmo, dopo il quale ho chiaramente un rapido calo del desiderio, costringendomi a continuare "per forza"; secondariamente sono preso dalla preoccupazione che se mai un giorno non dovessi riuscire più a mantenere l'erezione non potrei più avere rapporti con mia moglie.
Come posso fare?
Grazie per aver letto fin qui :)

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. paolo zucconi Inserita il 16/10/2014 - 09:00

Egregio signor Ludo,
un capace sessuologo clinico con specializzazione quadriennale anche in psicoterapia potrà valutare la sua situazione e individuare le cause del problema. Dati necessari per predisporre un articolato e personalizzato piano terapeutico vincente per risolvere per sempre la problematica sessuale, per altro molto diffusa tra gli uomini
dr paolo g. zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale in Friuli Venezia Giulia

Dott.ssa Antonietta Albano Inserita il 15/10/2014 - 23:20

Caro Ludo,
e' davvero un peccato essere costretto a fingere... ma perché? Un piacere che diventa un "lavoro"!? dobbiamo imparare ad essere noi stessi e non pensare di dover sempre dimostrare... Dimostrare cosa?
Insicurezze ... Che ci impediscono di vivere realmente non solo noi stessi, ma anche la relazione, la persona al nostro fianco e il piacere dell'amplesso.
Prova a confrontarti con tua moglie e vedrai che comprensione l'avrà e così, insieme, potreste con l'aiuto di un sessuologo ricreare una vostra vera intimità.

Un caro saluto

Dr.ssa Antonietta Albano
Psicoterapeuta-Sessuologa