Noemi domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 15/08/2016

Non so chi sono

Onestamente non so se scrivere qui sia la cosa giusta per me, ma onestamente non sapevo con chi altro parlarne. Sono una ragazza di 21 anni e, forse, per la mia età, ho avuto poca esperienza con gli uomini. Ho avuto una relazione di quasi 3 anni con un ragazzo che però era troppo possessivo e dominante, diverse volte mi ha trattata male e abbiamo passato dei momenti bruttissimi, che nessuna coppia di giovani adolescenti dovrebbe passare; io però sono rimasta sempre con lui, gli ho perdonato di tutto, forse perchè avevo paura di perderlo. Alla fine l'ho lasciato perchè ho capito che in fondo non mi amava, o almeno non mi rispettava e questo era probabilmente anche dovuto al fatto che io non ho una grande personalità. Non nel senso che sono una persona noiosa o con pochi interessi, ma perchè sono profondamente insicura e debole. Sì, mi sento così debole e vana, così inconsistente. il motivo per cui sono arrivata adesso a scrivere qui è perchè ho conosciuto un nuovo ragazzo, più grande di me e con decisamente più esperienza di me. Ho provato a stare con lui ma la cosa non è finita bene e uno dei motivi, almeno uno dei principali, era che lui mi ritenesse stupida e crudele. Riflettendo sul mio atteggiamento, potrebbe anche essere vero... ma non lo capisco. Lui mi ha detto che non sono capace di analizzarmi, di rendermi conto di quello che voglio e di conseguenza di prendere delle decisioni di testa mia. Ha detto che vivo in funzione degli altri e che di conseguenza, non ho mai sensi di colpa e vivo tranquilla perchè tanto sarà sempre colpa degli altri. Be' io non credo che sia proprio così ma allo stesso tempo non posso negare di avere spesso la sensazione di non avere il controllo di me stessa. E' normale tutto ciò? si può cambiare? essere un po' insicuri non fa parte della personalità di tutti? perchè da me è una cosa che mi limita tanto?
Vi ringrazio per questa possibilità di sfogo

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 16/08/2016 - 21:31

Salve Noemi, un certo livello di insicurezza personale può essere accettabile e può essere anche positivo perché spinge le persone a migliorarsi sempre di più. In base a quello che riporta, però, mi sembra che nel suo caso il livello di insicurezza sia eccessivo. Lei stessa afferma che un suo ex fidanzato non la rispettava perché lei era eccessivamente insicura. In effetti le persone insicure spesso sono portate a sviluppare (anche inconsapevolmente) relazioni non equilibrate e non soddisfacenti; quindi le potrebbe capitare anche in futuro di incontrare problematiche di questo tipo. Altre problematiche tipiche delle persone insicure sono, ad esempio, la difficoltà a prendere decisioni, a gestire le situazioni di stress, a sviluppare o a perseguire i propri progetti di vita (forse si riferisce a questo quando indica come titolo "non so chi sono?").
Come vede, quindi, l'insicurezza eccessiva è qualcosa che può avere un impatto pervasivo sulla vita delle persone.
La buona notizia è che si può cambiare attraverso adeguati percorsi psicologici e spesso è possibile ottenere i primi miglioramenti in breve tempo.