Stefano domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/06/2016

Torino

Amare ancora una ex

Salve, ho 29 anni, conduco una vita serena, sono sposato da un anno e stiamo insieme da 7, stiamo progettando di avere figli. Mia moglie è stata il secondo grande amore, lei non mi fa mancare nulla, vive per me e questo lo so e me lo dimostra.
Però non riesco a dimenticare la mia ex, ci siamo lasciati ben 8 anni fa, era il classico amore del liceo, iniziato probabilmente troppo presto data l'età. Il rapporto aveva avuto negli ultimi tempi dei problemi e fu lei a lasciarmi, aveva iniziato a frequentare altri ragazzi e subito si rifidanzò dopo la fine del nostro rapporto.
Venendo a me, non l'ho mai dimenticata, i primi tempi probabilmente era normale pensarla sempre, ma dopo 8 anni non ce la faccio più. Ci sono dei periodi in cui il pensiero svanisce per qualche settimana, ma poi tornano questi benedetti sogni notturni così reali, in cui la vedo e possiamo parlare, a volte facciamo "sesso", a volte la incontro mentre sogno altro; la mattina svegliandomi a volte penso di trovarla accanto a me, chiaramente non è così e sto male, e non potendone parlare con nessuno non faccio che pensare a lei...in effetti mi manca, sento di amarla ancora anche se in modo diverso da mia moglie. Ma so bene che quello che è rimasto di lei nella mia mente, probabilmente non è lei realmente adesso. Posso dire che in 8 anni l'avrò rivista solo casualmente pochissime volte, e ci sentiamo solo per gli auguri del compleanno. Non l'ho mai voluta disturbare dopo che lei mi disse con veemenza di non scriverle più e di non assillarla dopo esserci lasciati.
Capita di vederla per strada e sentire subito le palpitazioni, un pò come quando capita di vedere un suo messaggio su whatsapp...
Adesso non so cosa fare, se cercarla e dirle che provo ancora qualcosa anche se non so come reagirebbe, e soprattutto cosa accadrebbe al mio matrimonio visto che va tutto bene...
So bene che era un amore adolescenziale, però ormai sono dell'idea che questa cosa sia un pò oltre, sembra un vicolo cieco, a volte penso di doverle scrivere ma non voglio essere preso per fuori di testa, e allora penso che sia meglio rimanere in attesa e che magari il destino e il tempo chiariranno le cose...!
Grazie per l'aiuto!

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 01/06/2016 - 15:35

Gentile Stefano,
no, mi sento di dirle che il destino e il tempo non chiariranno le cose se lei non fa qualcosa per cambiarle, anzi la situazione resterà immutata e tutto ciò che non migliora di solito peggiora. Non vorrei spaventarla, ma la situazione che ha descritto sembra chiara. Tuttavia dovrebbe consultare e farsi aiutare/guidare da uno psicologo perchè è difficile uscire da soli da situazioni come queste che comportano molta inutile sofferenza e problemi e perché è necessario capire perchè tale relazione e situazione si è inceppata e cristallizzata in tal modo.
Le segnalo un mio articolo sulle storie sentimentali non chiuse sul mio sito professionale.
cordiali saluti

Dott.ssa Cinzia Marzero Inserita il 30/06/2016 - 07:37

Caro Stefano, difficile dare una risposta su una situazione così complessa e delicata. Il mio consiglio è di chiedere una consulenza di qualche incontro a un terapeuta della sua zona per analizzare bene il quadro odierno e passato e capire se i sentimenti verso questa persona sono veri o se frutto di un'idealizzazione e un ancoraggio al passato. Se vuole sono disponibile ad aiutala, io ho lo studio a Moncalieri (To). Mi faccia sapere. Cordiali saluti.
Dott.ssa Marzero Cinzia

Dott. Antonino Savasta Inserita il 01/06/2016 - 16:52

Gentile Stefano,
a 29 anni siamo già uomini. Sopratutto se con un matrimonio sulle spalle ed una relazione seria in corso. Condizione invidiabile per certi aspetti: una moglie che ti ama, con il progetto dei bambini, che non ti fa mancare nulla, si direbbe proprio idilliaca come situazione. Eppure qualcosa non va. L'ex, il primo amore, che rimane sempre in mente, chissà che farà adesso, con chi è, con chi sorride, eccetera.
Chissà perché, se tutto va bene, rimane sempre questo desiderio in sordina.
Se volessi parlarne con uno specialista, sarò felice di darti una mano.
Cordialmente, Dottor Antonino Savasta, Pistoia.