marito in crisi domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 26/07/2014

Taranto

Come sopravvivere dopo un tradimento?

Dopo 13 anni di matrimonio perfetto,mia moglie mi ha tradito.
Lo scopro perché la moglie tradita mi invia le chat in cui il marito e mia moglie,si chiamavano AMORE, TESORO, CUORICINO.
Sulle prime mia moglie nega e dice che qualcuno ha creato le conversazioni.Messa alle strette,ammette tutto e mi crolla il mondo.Decido,dopo settimane di lacrime,di continuare a stare con lei,perchè la amo e per i nostri 3 figli che non meriterebbero di vivere come pacchi.
Mia moglie ammette l’errore e dice di aver vissuto un corto circuito,di vergognarsi di tutto,mi implora di amarla come se non fosse accaduto nulla e di riprovarci.
Dice di aver subito lo stress di chi non ha più tempo da dedicarsi,tra lavoro,figli e casi vari e di aver subito il fascino delle avances romantiche di un altro.
Dopo qualche giorno,attratto da lei,torniamo a far l'amore,in maniera ancora più appassionata di prima.
Il mio dubbio è:devo crederle?Mi ha tradito senza farsi accorgere di nulla.Ha vissuto in una realtà parallela per 9 mesi,facendo, contemporaneamente, l'amore con me,non mi ha mai comunicato nulla di diverso dal solito,neppure fisicamente.
Ho paura di cosa sia diventata.
Usciva per andare a lavoro o per spesa,ma prima si incontrava con lui(in uno squallido box auto)senza mai fare ritardi o errori.
Il blackout,è durato troppo perchè sia tale.Se torno sull'argomento,lei sfugge, e dice che non si può parlare sempre di quella storia e che così ci facciamo solo del male,io, invece vorrei sapere tutto,per capire cosa sia accaduto e se ci siano anche responsabilità mie. Devo continuare ad insistere nelle domande o cercare di evitare?Non sento di avere tanta forza interiore, ma voglio recuperare il rapporto con mia moglie, anche se si era azzerata ogni cosa.Non ho più fiducia in lei.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. paolo zucconi Inserita il 19/08/2014 - 20:37

una situazione così delicata merita di essere rielaborata e capire poi che cosa è fattibile. Solo uno psicoterapeuta esperto potrà aiutarla a capire che cosa sia meglio fare e come reagire a questa situazione imprevista. Quindi si richiede che lei si rechi di persona presso un professionista capace per poter meglio gestire tante perplessità, condivisibili
dr paolo zucconi sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine