Carlo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 15/03/2016

Pavia

Soffro di rabbia repressa

Salve, ho solamente 19 anni e ho un problema enorme con la rabbia. Non so come spiegarlo , ma non riesco a capire per quale motivo io per una cosa banale mi debba arrabbiare cosi tanto , ad esempio con la mia ragazza litigo ogni giorno e tutto parte sempre da una cosa banale. Mi arrabbio per qualsiasi cosa in modo esagerato , prima però ero un ragazzo tranquillo sempre allegro ecc .. adesso invece è difficile che riesco a passare un intera giornata senza arrabbiarmi . Oltre che con la mia ragazza mi succede anche con i miei genitori , miei amici ecc .. Io non sono mai stato così ma da 2/3 anni sono cosi e non ce la faccio più.. Quando dico che mi arrabbio tanto non intendo che alzo le mani o cose di questa gravità però alzo la voce e magari rispondo in un modo non opportuno e non è una cosa bella , sopratutto perchè non sono stato educato cosi. Vorrei capire cosa mi sta succedendo e se è possibile qualche consiglio per ritrovare quella serenità o almeno riuscire a reprimere un pochino questa rabbia.. Grazie.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 15/03/2016 - 17:09

Ciao Carlo e benvenuto.
In genere la rabbia è una manifestazione di una serie di frustrazioni per obiettivi non raggiunti. Questi obiettivi possono essere di vario genere e si depositano nella nostra psiche, fino ad accendere la miccia. Il punto è capire da dove scaturiscono queste tue frustrazioni, e questo si può capire solo indagando sul tuo passato personale e relazionale. Indubbiamente a lungo andare la rabbia può provocare dei danni a volte irreparabile. La rabbia non può e non deve essere repressa nè tanto meno bloccata, sarebbe peggio. Dei piccoli suggerimenti potrebbero essere: l'allontanarsi dalla fonte della sua rabbia; concentrarsi su qualcosa che ci piace cosicchè ci si distrae; cercare di sdrammatizzare la situazione; anche fare attività fisica sarebbe un'ottima valvola di sfogo. Oppure scrivere invece di agire. Sono semplici tecniche ma molto utili. Se vede che dopo aver provato questi esercizi non riesce proprio a gestirla, le consiglio di rivolgersi a uno specialista per una consulenza psicologica.
Resto a disposizione per chiarimenti.
D.ssa Loredana Ragozzino
http://psicologa.xoom.it/virgiliowizard/