Marco_1975 domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 06/11/2015

Latina

Relazione con tormento

Buongiorno cari dottori,
Ho sempre creduto nella vita di coppia, il sogno di due persone che organizzano la vita insieme, che programmano le loro cose insieme...in fondo cosa c'è di meglio?
Da circa tre anni ho incontrato una persona, lei appena separata con un figlio...all'inizio tutto stupendo, tra i suoi alti e bassi, un giorno positiva e due giorni in crisi, forse per via della sua situazione. Per ben due volte mi lascia e torna con l'ex marito, poi torna da me..morale della favola...ora lei mi rincorre e io scappo, non credo piu' in una relazione con lei, se sto lontano mi manca lo ammetto, ma poi mi rendo conto che non vorrei vivere la mia vita con quei timori, l'incognita di vederla una volta felice e due volte pessimista da morire..io sono sempre ottimista e positivo, questa persona un po mi spegne.
Perchè non riesco a tagliare di netto? In fondo i segnali sono chiari...ci ho provato piu' di una volta a tornare...
Grazie dottori

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Gabriella Ruggeri Inserita il 09/11/2015 - 11:33

Caro Marco,
a volte le relazioni di coppia si fondano su aspetti che non riusciamo a comprendere fino in fondo. A livello razionale è molto chiaro a se stesso quanto questa persona non faccia al caso suo; a livello emotivo, probabilmente, le ha suscitato qualcosa che non le permette, attualmente, di interrompere tale relazione. Il fatto che, all'inizio fosse tutto stupendo, le permette di credere ancora che possa essere così. Mi permetto di suggerirle che dovrà compiere una scelta dando ascolto alla parte che predominerà in lei: o si affiderà alla convinzione che tra voi non potrà funzionare e quindi la lascerà troncando ogni tipo di legame; o si affiderà al ricordo iniziale del vostro rapporto con la speranza che non la lasci più per tornare dal suo ex marito. E' come fare una lista dei pro e contro del rapporto...ci provi e poi forse, riuscirà a fare più chiarezza e poter prendere una decisione senza rimorsi né rimpianti.
Le auguro tanta serenità.
Un caro saluto.
Dott.ssa Gabriella Ruggeri (Messina)