Lidia domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 12/10/2017

Milano

40 anni, oppressa da ma madre...

Ho 40 anni e non riesco a liberarmi dall’oppressione di mia madre. Mi spiego meglio… lei è una di quelle madri giudicanti, per le quali ciò che faccio non va mai bene, convinta di essere sempre dalla parte della ragione e che mi tratta ancora come una adolescente, nonostante sia mamma anche io da tre anni. Siamo purtroppo due persone dai valori e dalla mentalità molto diversa, perciò le critiche non hanno mai fine.
Io e il mio compagno siamo persone semplici, alla buona, non amiamo il lusso né l’ostentazione, lei tutto il contrario. Per lei mi vesto da stracciona, mia figlia sembra una scappata di casa, la mia casa fa schifo. Ogni oggetto che ci metto è una schifezza, una cosa da poveri. Premetto che né io né mio marito navighiamo nell’oro e i soldi che risparmiamo preferiamo usarli per qualcosa per la bimba o per un viaggetto insieme invece che per costosi mobili o abiti di cui non ci importa niente.
A lei non va giù che noi non abbiamo il loro tenore di vita. Si vergogna di noi, tanto che nelle occasioni ufficiali si offre di comprarci i vestiti… altrimenti la facciamo sfigurare coi suoi amici ricchi! Con lei non posso condividere niente. Non si interessa di musica, di cultura, di viaggi, di arte, di nulla che non siano i soldi e come spenderli per apparire al meglio.
Il bello è che, nonostante tutto, io ricerco costantemente la sua approvazione; mi maledico ma mi trovo a vestirmi meglio se devo vederla, a vestire la bimba come vorrebbe lei e non io o mio marito, cerco di coinvolgerla nei miei progetti col risultato che lei mi critica puntualmente e senza alcun rispetto nei modi perché ciò che sto facendo non va abbastanza bene e a me ripiomba addosso la depressione.
Non solo questa cosa mi fa soffrire da tutta la vita, ma adesso che ho una bimba ho il terrore che lei possa trasmetterle questo modo di vedere, tanto che sto cercando di fargliela vedere il meno possibile.
Vedo il futuro molto nero, ho ben chiaro che voglio uscire da questa sudditanza nei suoi confronti ma non so proprio come fare.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Stefania Righini Inserita il 13/10/2017 - 19:35

Buonasera Lidia, la sua mi sembra una riflessione davvero intelligente ... e non solo per la sua bambina, soprattutto per lei. È ancora molto invischiata nella relazione con sua madre e questa dinamica va compresa ed approfondita ma non dubiti che potrà uscirne e vivere serena senza dare troppo peso al giudizio degli altri, mamma compresa. Buona serata.