Elena domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 29/06/2017

Brescia

Non so cosa pensare.. aiuto

Ultimamente c'è un qualcosa in me che si continua a ripresentare. Ovvero nel bel mezzo di una situazione mi viene il bisogno o la paura di fare qualcosa che per me risulti imbarazzante o anche pericoloso ( anche se a volte succede con cose banalissime).
Questo pensiero/bisogno continua ad esserci per tutta la durata di quello che sto facendo e non riesco a "toglierlo" il che mi crea una grande ansia e ha effetti anche sul mio corpo .
Posso fare due esempi di cose successe recentemente.
Ero al cinema con degli amici e improvvisamente nel bel mezzo del film mi è venuto il pensiero/urgenza/paura di mettermi ad urlare davanti a tutti, durante il film.
Ho avuto questo pensiero per il resto del film e ho sentito come se avesse richiedo veramente impegno non farlo.
Pochi giorni fa ero in macchina con mia mamma e mentre eravamo in macchina in autostrada all'improvviso mi è venuto il pensiero che io potessi aprire la portiera mentre stavamo andando e la paura era così grande che ho nascosto le mie mani sotto le gambe e le ho schiacciate lì oltre che legarle con un elastico. In questo episodio l'ansia era veramente fortissima, avevo molta paura che io potessi fare davvero una cosa del genere e non sono riuscita a togliere il pensiero finché la macchina non si è fermata.
È una cosa che non riesco a sopportare e non so più come fare anche perché so che sono pensieri senza senso, ma in quel momento sembrano più sensati che mai.
Io ho fatto le mie ricerche e la cosa che mi viene da collegare (anche per altri "sintomi")
È il disturbo ossessivo compulsivo ...
Ma dato che di certo non sono un'esperta non posso fare che chiedere aiuto. E cercare una risposta..vorrei solo sapere di cosa si tratta..

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 30/06/2017 - 08:19

Salve Elena, potrebbe essere un disturbo ossessivo-compulsivo, ma anche un disturbo ossessivo di altro tipo ed è impossibile dirlo con certezza senza aver approfondito la situazione. In genere in queste circostanze molto spesso il tentativo di scacciare il pensiero fastidioso non rappresenta una soluzione efficace e, a volte, alimenta ancora di più il problema.
Da quanto tempo ha queste difficoltà? Come mai si preoccupa solo di dare un’etichetta a quello che le succede e non si interessa a come poter risolvere?

Dott.ssa Ilaria Albano Inserita il 30/06/2017 - 08:12

Gentile Elena,
per scoprire se si tratta di Disturbo Ossessivo Compulsivo o, semplicemente, di alcuni pensieri ossessivi nei momenti di stress, le consiglio di effettuare una valutazione diagnostica con uno psicologo. La consapevolezza di avere pensieri ricorrenti potrebbe essere un punto di partenza per capirne il funzionamento e attuare delle strategie per permetterle di regolare e limitare l'impatto che hanno sulla sua vita.
Non possiamo controllare tutti i pensieri che abbiamo, ma possiamo imparare a gestirli ogni qual volta si ripresentano.
Per consigliarle uno psicologo dalle sue parti, non esiti a contattarmi.
Buona giornata
Dott.ssa Ilaria Albano