Simona domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 20/02/2017

Torino

Malessere generale

Salve. Sono una ragazza siciliana di 28 anni. Da circa tre anni vivo a Torino con mio marito. Inizialmente ero abbastanza contenta del mio trasferimento perchè rappresentava il coronamento di un sogno. Finalmente sarei stata vicina alla persona che amo. Dopo poco tempo però ho iniziato a sentire fortemente la mancanza degli affetti, famiglia e amici e nel corso del tempo sembra che questa vena nostalgica mi stia creando grandi problemi. In più, la mancata realizzazione a livello lavorativo mi deprime sempre più.
In poco tempo, sono passata dall'essere una persona attiva, solare, intraprendente e forte, all'essere passiva, debole, ansiosa e triste. L'ansia è la cosa che più mi blocca. Ci sono giorni in cui mi sento abbastanza tranquilla e giorni in cui mi trovo in uno stato di agitazione costante, provocato anche da cose abbastanza semplici come una cena a casa di amici ad esempio. Sento di stare tranquilla solo all'interno della vita di coppia.
Ho studiato Psicologia anch'io e tutto ciò mi spaventa! Voglio cambiare questa situazione, non voglio più sentirmi così. Voglio tornare ad essere la persona che sono sempre stata. Voglio essere di nuovo padrona della mia vita. Ma come?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Stefania Vianello Inserita il 23/02/2017 - 17:39

Buongiorno Simona,
penso che sia utile andare un po' più a fondo nella sua storia per capire da dove arriva la sua ansia. come saprà, l'ansia è uno stato di attivazione che ci prepara a fronteggiare dei possibili pericoli: è pertanto funzionale per mantenerci in stato di allerta nelle situazioni in cui potremmo essere a rischio...
nel suo caso, però, appare dopo una serie di successi: la laurea, come mi pare di capire, il matrimonio, un trasferimento. e la necessità di un cambio di vita, di routine, di relazioni.
Non conoscendola, non sento di poterle dare indicazioni più precise, ma le consiglio di intraprendere un percorso di psicoterapia: potrà aiutarla davvero a focalizzare le cause di questo suo blocco e a trovare le risorse e le energie necessarie per ripartire...
buona ripresa!