Luana domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 09/02/2017

Isernia

Consiglio sul medico

Buonasera a tutti da un po di tempo e soprattutto con l inizio di nuove scosse di terremoto mi trovo in grande difficoltà, tanto da arrivare a pensare di trasfermi. Premetto che abito in una zona sismica non lontana dall epicentro degli ultimi terremoti e che pur nn avendo subito danni ho purtroppo sentito le scosse. il problema e proprio questo ho una paura fortissima del terremoto per me e per la mia famiglia tanto che sto pensando di trasferirmi in una zona nn sismica. Ultimamente non faccio altro che pensare a questo ogni giorno, guardo continuamente il sito degli ultimi sismi, nn dormo, mangio poco e delle volte ho delle crisi di pianto. Sono sempre in ansia per la situazione. Mi vergogno un po perche a volte penso a chi soffre veramente e nn ha piu una casa ma il pensiero di poter finire cosi mi terrorizza. Passo le giornate con pensiero/paura fisso, riesco ad assolvere ai miei doveri famigliari ma vivo male veramente male, combattendo con ansia paura depressione e apatia. Cosa posso fare? Devo rivolgermi ad uno psicologo, psichiatria o psicoterapeuta? Grazie. Luana.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Marianna Soddu Inserita il 09/02/2017 - 10:30

Cara Luana,
purtroppo i sintomi che descrive sono molto diffusi nella sua zona. Tanto che da diverse associazioni (Emergency, Associazione EMDR Italia ad es) sono state attivate delle intere task force per dare supporto psicologico a chi lo richiede. e questo a dimostrazione del fatto che ci si è resi conto che si tratta di un contesto di emergenza anche psicologica. Personalmente, data l'intrusività dei suoi pensieri, le consiglio di intraprendere una terapia EMDR, che è una delle tecniche più efficaci e riconosciute nel trattamento dei traumi. Sono certa che navigando on line troverà un collega abilitato nella sua zona.

Spero di esserle stata d'aiuto
Un caro saluto
Dott.ssa Marianna Soddu