Giulia domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 07/01/2017

Milano

Come fare a cercare di accrescere un po' di amore verso me stessa ?

Buongiorno, sono una ragazza di 27 anni, e sono sempre stata una ragazza molto attiva dinamica e positiva. Dopo alcune vicende e dopo aver conosciuto un uomo che in amicizia mi ha involontariamente fatto entrare in contatto con la vera me stessa, una persona che fino ad allora non avevo mai pensato di poter essere. Cosi due anni fa ho scelto per il mio bene di eliminare diverse persone della mia vita, sostanzialmente la maggior parte delle mie amicizie perchè appunto ritenevo che le mie energie venissero estremamente sprecate con queste persone. Soprattutto volevo vivere una vita più autentica e scegliere davvero io che tipo di vita costruirmi e con chi. Mi sono dedicata molto al mio lavoro di marketing, che amo, e ho scelto di conoscere/frequentare soltanto persone che ritenevo estremamente profonde e con le quali avrei potuto stringere veri rapporti non occasionali e privi di ogni opportunismo. Ritengo che sia stata una scelta molto difficile che ha comportato un forte shock nel mio modo di vivere la realtà quotidiana rispetto a come ero abituata precedentemente ma desideravo farlo. Questo cambiamento mi ha portata a passare molto tempo con me stessa, a coltivare i miei interessi lavorativi , quindi a crescere molto lavorativamente, tanto che ho ricevuto una promozione e mi sono trasferita in un altro paese da qualche mese. Ho avuto moltissimo tempo con me stessa, in solitudine, cosa che per me è stata molto difficile e al tempo stesso penso che sia stato anche interessante perchè non mi conoscevo davvero. Ho notato tanti punti negativi in me stessa che prima non notavo perchè le mie attenzioni erano sempre concentrate all'esterno e quindi in superficie, senza mai guardare dentro di me e senza cercare di conoscermi veramente. Faccio molta fatica attualmente ad accettarmi e ho scoperto che in realtà ho una bassa autostima di me stessa, cosa che non credevo assolutamente. Faccio fatica ad amare e a lasciarmi amare dalle persone e questo l'ho scoperto grazie a una relazione molto intricata conquesto uomo, che conobbi due anni fa, e che è una delle uniche persone che non ho allontanato in questi anni perchè secondo me meritava una fortissima presenza nella mia vita. Lui è per certi versi molto simile a me, e senza volerlo mi ha fatto entrare in contatto con la parte piu compassionevole, amorevole e profonda di me stessa. Si tratta di un uomo con il quale sento un legame profondissimo come se facesse parte della mia famiglia anche se ci vediamo pochissimo e al quale voglio un bene immenso come se fosse un'estensione di me. Lui è scappato piu volte da una potenziale relazione con me ma il bene e l'affetto che ci lega fa si che siamo uno l'ancora dell'altro e ognuno ha cio che all'altro manca in termine di carattere. Penso anche che le volte in cui lui è scappato da una eventuale realzione con me sia in parte una reazione provocata da me, che inconsciamente ogni volta che le cose andavano bene tra me e lui io, per paura, ho sempre cercato un modo per arrivare a una conclusione, sapendo benissimo che questo è cio che in lui suscita paura. A volte penso davvero che io penso superficialmente di volere una relazione con lui ma secondo me la prima che ha estremamente paura di questa stabilità e di questo amore che ritengo estremamente puro e compassionevele sono io. Sembra quasi che io non sappia gestire le emozioni positive e quindi causo automaticamente il moi male per paura. Mi autoconvinco che io lo amo e che è lui che scappa etc quando in raltà non saprei come gestire il suo amore, che mi spaventa da morire. Arrivata a questo punto del moi percorso conoscitivo di me stessa non so piu come gestire questa cosa, perchè credo di aver capito che il nocciolo di tutti i miei problemi sia la mia bassa autostima a livello emotivo e il fatto che io non ritenga di essere degna dell'amore delle persone, per cui le faccio fuggire. Come fare a cercare di accrescere un po' di amore verso me stessa ?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 08/01/2017 - 00:43

Cara Giulia,
è stata molto brava a intraprendere da sola un percorso di conoscenza interiore.
Durante questo cammino può accadere di fermarsi..prendere consapevolezza di ciò che siamo e sentiamo. Da soli però non è sempre possibile far tutto. L"avere riconosciuto la sua autostima diciamo "deficitaria" è importante. Sarebbe interessante andare a ritroso nel suo passato e capire cosa ha influito su questo aspetto.
Ritengo opportuno lei faccia una consulenza psicologica per comprendere il suo vissuto emotivo, e il decidere assieme il tipo di percorso più adeguato.
Se vuole mi puo' contattare privatamente.
Resto a disposizione per chiarimenti.
Un caro saluto.

D.ssa Loredana Ragozzino