Teresa domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 19/09/2016

Attacchi di rabbia

Salve, sono una ragazza di 21 anni. La mia situazione familiare non è mai stata tranquilla. Fin da piccola ho vissuto in una famiglia dove non c'era dialogo e dove c'è stata tanta mancanza di affetto. I miei non sono mai andati d'accordo e ciò a me e ai miei fratelli ha creato molte mancanze d'affetto tanto è vero che abbiamo tutti e tre caratteri molto particolari. I miei qualche anno fa si sono separati. E' stato un meglio da una parte perchè con mia madre non c'è mai stato un bel rapporto, ma è stato anche peggio perchè mio padre da quando ha una compagna si creato una sorta di nuova famiglia e non si fa mai vedere. Personalmente ho sempre cercato di affrontare questa situazione facendo altro, ovvero studiare, lavorare, cercare di realizzarmi. Ma al livello inconscio so che tutto questo mi fa soffrire e che ha creato lati de mio carattere che odio, per esempio come attacchi di rabbia molto elevati che fanno stare male me e chi mi sta vicino. Quando mi arrabbio e quando sono in collera inizio a diventare più impulsiva di quello che già sono. Inizio a rompere cose e ad urlare e a piangere. Vorrei andare da uno psicologo ma purtroppo non ho le condizioni economiche per farlo quindi ho cercato aiuto qui. Tutto questo stress non mi aiuta e mi distrae da cose importanti come lo studio, Non so che fare, so solo di voler diventare una persona tranquilla e in pace con me stessa. Spero che voi possiate aiutarmi.
Cordiali saluti

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 19/09/2016 - 13:43

Salve Teresa, è possibile che lei abbia bisogno di analizzare e di vivere in modo più esplicito la sofferenza alla quale accenna. Cercando solo di "distrarsi" dedicandosi ad altro (studiare, lavorare, realizzarsi), infatti, potrebbe amplificare il suo malessere perché non gli consente di esprimersi nelle forme adeguate.
Se sente l'esigenza di rivolgersi ad uno psicologo ma non ha disponibilità economiche può valutare la possibilità di rivolgersi alla ASL della sua zona.
Buona fortuna