Giovanna domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 09/01/2016

Verona

Non mi riconosco più

Sono una giovane ragazza, che ha avuto tutto nella vita: una famiglia che le vuole bene, ottima salute, buona situazione economica che mi permette di vivere una vita abbastanza agiata.. eppure è da un po' di tempo che ho perso la voglia di fare qualsiasi cosa. Tutto ció ha avuto ripercussioni negative in ogni aspetto della mia vita: mi sono chiusa in me stessa, esco poco, ho perfezionato l'arte della finzione. Fingo che tutto va bene, poi mi ritrovo nella mia stanza a piangere. Non riesco più a concentrarmi, né studiare. L'unica mia ancora di salvezza é la musica. Ma a volte nemmeno essa riesce a tirarmi su di morale. Mi sentivo come se avessi perso qualcosa, non sapendo dove o quando fosse successo: un giorno mi sono resa conto di aver perso me stessa. Non so piú chi sono. Mi guardo allo specchio e non vedo piú quella ragazza amante del rock con una voglia di vivere e di conquistare il mondo: vedo la sua ombra, il suo lato oscuro. Come se fossi morta mentre sono ancora in vita. Non ho avuto nessun tipo di delusione in nessun ambito. Non ho il coraggio di parlarne con nessuno perchè al di fuori la mia vita potrebbe sembrare perfetta, quindi questa mia confessione risulterebbe come il capriccio di una bimba viziata.. ma non è cosí. Soffro ogni giorno e precipito sempre piú in questo baratro senza fine.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 09/01/2016 - 21:23

Cara Grace, sicuramente sta attraversando un periodo difficile. Non dice se è accaduto un evento da cui crede possa essere scaturito il suo stato attuale, e da quanto tempo si sente cosi. Comprendo bene il suo malessere e le consiglio di fare una consulenza psicologica per approfondire questa sua "anestesia" che le fa tanto male. Resto a disposizione per approfondimenti. Non esiti a contattarmi se lo ritiene opportuno. Un caro saluto.
D.ssa Loredana Ragozzino