Gabriella domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 14/10/2015

Agrigento

Pensiero suicida

Ultimamente non faccio altro che pensare alla morte. Ogni giorno, anche mentre sto semplicemente camminando per il corridoio di casa, penso al modo più probabile e facile per suicidarmi, per morire anche casualmente. Altri giorni desidero fortemente che qualche evento ponga fine alla mia esistenza. Inoltre, da qualche tempo non riesco a dormire bene o dormo troppo, mangio poco (sono dimagrita di qualche chilo da un paio di settimane) e mi sento una perfetta nullità. Ho bisogno di aiuto? Devo contattare qualcuno?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Maria Benedetta Atti Inserita il 14/10/2015 - 21:42

Zola Predosa
|

Buonasera Gabriella. Credo sia importante chiedere l'aiuto di uno psicoterapeuta e di uno psichiatra. Bisogna capire bene la sua situazione e probabilmente intervenire farmacologicamente in modo che lei possa essere più tranquilla. Non si limiti però al trattamento farmacologico, è importante fare un trattamento psicoterapico in modo da capire come mai ci siano questi pensieri.
Un caro saluto
Dott.ssa Atti Maria Benedetta

Dott.ssa sara ingrosso Inserita il 15/10/2015 - 07:13

cara gabriella, sarebbe utile confrontarsi con uno psicoterapeuta che la aiuti a fare chiarezza dentro di sè e riprendere in mano la sua vita. spesso il nostro inconscio ci manda dei segnali per farci fermare e riflettere sulla situazione che stiamo vivendo.. parlare con un esperto sicuramente può aiutare a guardare alla propria situazione da un punto di vista diverso dal proprio e dai familiari e amici e riconsiderare ciò che sta accadendo in modo nuovo... prova a ripensare a ciò che hai affrontato nell'ultimo periodo: ci sono stati lutti, separazioni, malattie gravi, situazioni dolorose intorno a te? ci sono situazioni irrisolte che senti di non riuscire ad affrontare? la situazione che tu descrivi sembra caratterizzata da una notevole componente ansiosa, che ti spinge ad isolarti nei tuoi pensieri negativi e concentrarti solo sul pericolo di morte senza ricorrere al sostegno di qualcuno che ti dia coraggio e forza.. tutto questo non fa che peggiorare il tuo stato facendoti sentire debole e fragile schiacciata dal peso di questi inviti a porre fine alla tua esistenza. ma non devi lasciarti soggiogare da tali sensazioni, ricordati che anche se ora non ti sembra possibile, hai ancora tante cose da realizzare e una vita da riempire di emozioni positive e relazioni calde e appaganti...anche dopo le notti più buie e fredde il sole torna a splendere al mattino... non devi perdere la speranza. la cosa importante e necessaria da fare è chiedere aiuto, non restare solo con i propri pensieri negativi ma parlarne con un professionista, fidarsi, aprirsi e lasciarsi accompagnare per mano in questo percorso, alla ricerca del sole che sorge.. coraggio, gabriella, vedrai che presto potrai scrivere una nuova lettera, con il sorriso....per raccontarci come sono cambiati ii tuoi pensieri,,