articoli di psicologia della Dott.ssa Claudia Frandi

risposte dello specialista Claudia Frandi

 11  risposte
  Vis. Profilo

Indifferenza e nervosismo a 19 anni

Salve Nicole, nel suo messaggio si intravede tanta sofferenza. Naturalmente tutto ciò che lei descrive meriterebbe un approfondimento. Ciò che mi sento di dirle è che per la sua giovane età e la combattivita' che intravedo in lei ci sono risorse su cui potrà lavorare per migliorare la sua situazione. Lei infatti discrimina ciò che vorrebbe e ciò che non desidera nella sua vita . Desidera uscire, vedere il mondo ed è del tutto naturale alla sua età. Altra cosa e' se il disinteresse e l apatia si impossesseranno di lei .Ciò che è ancora confuso in lei è il suo sentimento per il suo ragazzo. Ma potrebbe essere figlio dell'insoddisfazione generale sia segno che l'amore è finito,oppure ancora che sta cambiando. Io le consiglio di restare in ascolto delle proprie sensazioni :tanto ci dicono di noi! Inoltre se ne sente il bisogno può rivolgersi ad uno psicoterapeuta e con lui potrà affrontare queste tematiche. Nel frattempo un cordiale saluto....

Bisessualità

Ciao Federica, intanto mi sento di dirti che con le tue poche parole descrivi una situazione davvero complicata che immagino ti stia logorando. E' importante che tu senta di non poter andare avanti così ed accolga il tuo sentimento. Quando stiamo male e capiamo che dobbiamo cambiare qualcosa anche se ancora non sappiamo cosa e come dobbiamo essere felici di aver intuito che dentro di noi c'è qualcosa che ci fa stare male. Se capisco bene hai ancora una storia con un ragazzo .... cosa provi verso di lui? Inoltre senti di esserti innamorata di questa ragazza, vorresti dirglielo? tante sono le domande che mi girano in testa. Per questo ti consiglio di cercare qualcuno nella tua zona che ti aiuti come professionista a far luce su te stessa, su i tuoi obiettivi e come perseguirli. Sarebbe poco professionale da parte mia (se non da cartomante!) darti consigli o prospettarti delle scelte. Tu sei la risposta ed un professionista può solo indicarti la strada....

Avrei bisogno di una soluzione

Buongiorno Francesca, intanto le faccio i complimenti perchè capisco dalle sue parole che lei ha già messo a fuoco molto del problema che sta affrontando. In secondo luogo mi sento di dirle che purtroppo la sua situazione non è isolata. Molte persone iniziano una dieta per qualche problema di peso e poi (come anche lei riporta) scoprono che funziona così bene da non volerla più abbandonare. In fondo non è quello che vorremmo tutti?Avere una soluzione sicura efficace ed affidabile da applicare in modo che i nostri problemi svaniscano o comunque vengano neutralizzati con certezza? Per venirne fuori (perchè si può e si deve!) dovrà lavorare su di sè e su i propri rapporti con se stessa,ma anche con gli altri ed il mondo che la circonda. Magari non sarà facile ma le darà la possibilità di scoprire più cose su di lei, di conoscersi ed apprezzarsi meglio. Non dice nulla nella sua domanda della sua età... ad ogni modo buonlavoro!...

Sono in sovrappeso, ho paura di rimanere sola

Cara Sara spesso dietro al bisogno di saziare, calmarsi, c'è proprio quello di riempire un vuoto interiore. Ha mai provato a riflettere su questo? Questa fame sempre presente le ha impedito di investire su altre aree della sua vita?l ha tenuta lontano o difesa da aperture che potevano portare con sé gioia,ma anche sofferenza. Non dice la sua età ne ' se attualmente è seguita da un medico o ha intrapreso un percorso che la porti ad una maggiore consapevolezza di sé e ad un controllo sulla sua alimentazione che immagino sia rifletta anche sulle sue condizioni di salute. Le consiglio di riflettere su come iniziare a diventare padrona non solo della sua fame ma di sé stessa per aumentare la sua soddisfazione interiore ....

Genitori difficili

Salve Ele, Lo sconvolgimento della sua vita e di sua sorella è comprensibile. Voi però non potevate ne dovevate gestire l infelicità dei vostri genitori ne ' allora ne ' dovete farlo ora.potete farvi aiutare da un professionista per gestire le vostre emozioni ed il vostro rapporto con la famiglia di origine in modo che questa non influenzi ,coi suoi alti e bassi ,il vostro presente.un saluto...

Situazione complicata

Salve,sono d'accordo con la collega che le ha già risposto. Aggiungo che forse sarebbe necessario una consulenza con lei ed i suoi genitori. Forse avete bisogno di qualcuno che vi faccia comunicare meglio. Un facilitato che vi aiuti ad entrare in contatto e a capirvi....

Trauma da bullismo forse non superato.

Salve Alberto , rielaborare i suoi vissuti legati al bullismo possono aiutarla ad affrontare più serenamente il suo presente. Parla di errori. ..Chi non li ha commessi!Non per questo si deve negare la possibilità di vivere a pieno la sua vita. Ha accennato a due possibili diagnosi chi gliene ha parlato? Come mai non sono state appofondite? Potrebbero essere un tassello in più nel lavoro su se stesso.rimango in ascolto...

Blocco psicologico

Salve, Quante cose,quanta vita Luca in questa lettera. Quanti percoresi e quante energie. Mi sento di dirti che un supporto ed ancora di più una psicoterapia è un buon inizio per far iluce punto,capirti di più e capire cosa vuoi e come raggiungerlo. A questo punto sarà il tuo Psicoterapeuta (su questo ti correggo ma sono sicura che scrivendo psicologo tu volessi dire psicoterapeuta che può essere anche psicologo ma deve avere la abilitazione! ) .tieni duro inizia questo percorso e capisci se è il rapporto terapeutico giusto e vedrai piano piano avrai le tue rivincite. Chiedi a lui/lei ,anche se sono sicura lo farà, di spiegarti cosa ti devi aspettare dalla terapia.un saluto...

Eterna indecisa, non so più cosa fare ed il tempo passa

Cara Sara , c'è una frase che ricordo sempre e porti sempre con me che dice "scegliere comporta sempre una rinuncia" ma anche non farlo!" . Purtroppo non sempre è facile capire dove vogliamo andare,cosa vogliamo fare e chi vogliamo essere e questo è perfettamente umano. Quando però una nostra caratteristica ci fa soffrire e non vivere bene è arrivato il momento di intraprendere un percorso rivolto in primiss a noi stessi.Chiediamoci se possiamo dedicarci a noi , a conoscerci meglio per saperci in futuro anche leggerci meglio. Uno dei modi potrebbe essere quello di cercare un aiuto professionale che con noi intraprendere questo percorso. Non sottovaluti la paura che emerge in lei .la paura è importante ci mette in guarodia e ci rende attivi.Parla di una depressione passata. ...Ancora di più perché andar di nuov vicina ...Ci pensi ci sono vari modi di andare in terapia . E forse può essere un valido luogo di riflessione....

Delusione da parte di genitori e fratelli

Salve Che fatica conquistarsi tutto da sola!immagino che in questo momento si senta particolarmente giù. Riflessioni di vario genere si aprono alla sua richiesta.Per esempio dice di non voler più avere a che fare con i suoi fratelli,ma allo stesso tempo traspare sofferenza per questa rottura ' imposta' dalle loro mogli.Inoltre sta cercando di costruirsi un futuro e lo sta facendo nella casa della famiglia di origine Dove non si è sentita sempre valorizzata come si deve.Le consiglio di scegliere uno spazio di riflessione eventualmente anche on Line con un professionista. Intanto potrà "assaggiare " un po ' della professione e chissà un giorno potrebbe decidere di riprendere il proposito di studiare psicologia! Un cordiale saluto. Resto in ascoltogni....

Mia moglie ha paura di fare sesso a seguito del parto

Buon pomeriggio, non è insolito che con il parto si generano nuove paure.A volte anche la vita sensuale viene intaccato. Inoltre ciò che è successo a voi ed alla vostra piccola è un evento forte che come lei stesso riporta ha generato in sua moglie paure " assurde".in realtà nessuna paura lo è sempre si va a vedere nel profondo. Si vi consiglio l aiuto di una specialista. OttimA la terapia di coppia, ma può contattare anche lei stesso un professionista per avere uno spazio dove capire le strade a sua disposizione per avvicinarsi a sua moglie. Oppure la richiesta può riguardare la stessa.Prenda in considerazione queste possibilità non so da che città scrive ,ma rimangono in ascolto potendo offrirle una colloquio on Line eventualmente...