Matteo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 23/10/2017

Bergamo

Non vuole separarsi da me ma non mi desidera

Buongiorno sono un ragazzo di 28 anni, da circa 3 anni e mezzo sto con una ragazza di 5 più giovane. E' sempre stata una ragazza un po' debole caratterialmente molto ansiosa e in difficoltà davanti alle scelte e alle situazioni che nell'arco di questi anni le si presentavano davanti. Iniziando a lavorare ha conosciuto una persona che l'ha interessata e l'ha diciamo allontanata da me senza che accadesse nulla, io ho cercato di farle capire che era una stupidata e aspettandola ha capito che non era la persona adatta a lei. Ma ciò che prima provava per me ora non è più tornato, dice che le piace stare con me che non si vede senza me ma tutto ciò che riguarda la sfera affettiva non è più tornato. Io sto cercando di farla stare tranquilla con la speranza che qualcosa torni, volevo qualche consiglio se ciò che sto facendo può essere corretto ecc..

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Patrizia Pezzolo Inserita il 23/10/2017 - 12:53

Savona
|

Caro Matteo,
non riesco a reperire dal suo post informazioni sufficienti per darle una riposta esaustiva. Cercherò tuttavia di prendere in esame alcuni punti. Nel titolo Lei parla di mancanza di desiderio, ma nel suo scritto fa riferimento alla sfera affettiva. Intende dire che, nell'ambito della sua relazione, Lei, Matteo è ancora un punto di riferimento per la sua ragazza, ma il rapporto non è più emotivamente soddisfacente come in precedenza? Oppure parla in senso stretto di desiderio? Se Lei tiene molto a questa ragazza cerchi di capire meglio cosa le manca e, se è possibile, in modo inaspettato cerchi di offrirglielo. Se le cose non dovessero tornare come prima o comunque ravvivarsi nella direzione sperata, le consiglio di richiedere qualche colloquio di consulenza ad uno specialista in psicoterapia. In questo modo potrà capire meglio che cosa è successo alla vostra coppia... che cosa in un certo senso ha allontanato la sua ragazza e che cosa spinge Lei, Matteo, a rimanere in questa posizione d'attesa. Intanto, se le fa piacere, può tenermi informata sull'evoluzione della situazione.
Cordialmente,
dott.ssa Patrizia Pezzolo.

Dott.ssa Serena Fuart Inserita il 23/10/2017 - 16:25

Buongiorno, da quello che Lei scrive, posso dedurre che occorra trovare una definizione comune al vostro rapporto: vi amate,state insieme come amici o altri modi di narrare la vostra storia. Questo lo può fare parlando con la sua compagna e/o intraprendendo un percorso di coppia. Se la narrazione che darete a quello che vivete risponderà anche al Suo desiderio personale sarà un passo decisivo. Altrimenti potrà pensare altre possibilità per Lei