kyle_xy domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 20/01/2015

La Spezia

Difficoltà con le ragazze: cosa fare?

ho 23 anni,l'ultima volta che sono stato "fidanzato" è stato a 16 anni,dopo di che il blocco totale,non sono riuscito piu a mettermi con nessuna ragazza,non sono piu riuscito a conoscere ragazze di mia spontanea volontà,non ho nessunissima difficolta a fare nuove amicizie con ragazzi,ma non ci riesco con le ragazze.Ogni volta che incontro una ragazza che mi puo piacere mi tiro subito indietro,do per scontato che ci le piace qualcuno migliore di me,do per scontato che io non posso piacerle che non sono valido ne esteticamente ne caratterialmente per leii.Mi metto sempre al livello inferiore degli altri ragazzi e mi tiro indietro.Se riesco a conoscere una ragazza che mi piace veramente e vedo che lei mi da sengni di interesse,all'inizio mi sento benissimo,mi guardo allo specchio e mi sento bello poi apro gli occhi e vedo la realtà,la realtà che domani conosce qualcun altro meglio di me,che perde l'interesse nei miei riguardi perchè non ho niente da offrirle creo come una barriera e alla fine vengo lasciato perdere. A volte fisso ragazze bellissime con il loro ragazzo perfetto senza nessuno difetto all'inizio provo invidia e rabbia,poi inizia a invadermi un malessere generale mi cresce una rabbia disperata,un bruciore di stomaco insopportabile mollo tutto quello che sto facendo e torno a casa a logorarmi di colpe.Ogni giorno soono su un profilo di una ragazza che conosco di vista,di una bellezza inaudita,la guardo e soffro mi sento esplodere dentro e mi sento cosi stupido a soffrire e sentirmi male per una ragazza che non sa neanche che esisto.non ho piu voglia di soffrire e adesso dico basta,non ce la faccio piu a stare fermo e vedermi pian pian distruggere per mano mia.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 25/01/2015 - 11:31

Gentile ragazzo,

da quel che scrive, ho la sensazione che le sue difficoltà vadano ben oltre l'approccio alle donne: quest'ultimo è sicuramente parte di un disagio ben più ampio che sarebbe opportuno approfondire in altra sede, piuttosto che solo attraverso il web.

Da dove deriva tutta questa insicurezza e la tendenza a confrontarsi con gli atri per sminuirsi?

Le consiglio, dunque, di rivolgersi ad uno psicoterapeuta della sua città; può farlo sia privatamente sia attraverso la sua Asl di appartenenza.

Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Nappo
Terapia individuale, di coppia, familiare
http://www.pscodialogando.com/

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 24/01/2015 - 12:52

Caro Utente,
ho la sensazione di aver già letto la tua domanda.
Sinceramente non credo che il problema reale siano le ragazze bensì quello che pensi e provi nei confronti di te stesso.
Da quanto scrivi mi sembra di capire che il problema principale sia la tua autostima.
Proprio per questo motivo ti inviterai a valutare l'ipotesi di recarti da uno specialista nella tua città per poter migliorare la percezione che hai di te ed incrementare la tua autostima.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa
www.valentinamossa.com