domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/07/2017

Milano

Attrazione per il mio istruttore di guida

Buongiorno.
Sono una ragazza di 22 anni ed il mio problema è il fatto di provare una sorta di attrazione verso una persona che non è il mio fidanzato, ma il mio istruttore di guida con circa il doppio dei miei anni.
È un cliché, lo so, ma non posso farne a meno.
Mi sento terribilmente in colpa, perché so che non dovrei ed è sbagliato, per quanto sia perfettamente umano.
Meglio sto con lui durante quelle ore di guida, più mi sento abbattuta una volta tornata a casa, dove tra l'altro la situazione è soffocante e quindi un mio bisogno è quello di evadere continuamente in qualsiasi modo.
Mi sento male (ed allo stesso pericolosamente bene), perché non dovrei provare forti emozioni con e per lui.
Quando ci si sfiora o si parla o si ride in macchina, sento un terremoto di emozioni immenso.
Quando lo aspetto in autoscuola al mattino e lui sorridendo mi dice di andare.
Non dovrei passare le ore a pensarci.
Non dovrei aspettare con ansia la prossima guida perché so che lo rivedrò e starò bene.
Forse è questo il punto: non sto affatto bene in nessun luogo e con nessuno oramai.
Una parte di me sa che tutto questo è destinato a restare un mio sogno proibito, l'altra no e vorrebbe diventasse ancora più realtà perché non posso farne più a meno.
Sono confusa, mi sta sfuggendo tutto di mano e non so più come fare.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Ilaria Albano Inserita il 03/07/2017 - 09:11

Buongiorno, capisco la sua situazione: non è facile "tenere a bada" i propri impulsi verso un'altra persona. Ma da ciò che scrive sembra che ci siano problematiche più complesse nella sua vita, visto che dice di non star bene in nessun luogo e che la sua situazione è soffocante. Mi sembra che l'unica boccata d'aria avvenga durante il suo momento di libertà con l'istruttore.
Provi a fare chiarezza sui punti della sua vita che vorrebbe migliorare e se il suo attuale ragazzo è uno di questi. Se la cosa le crea disagio, le consiglio di intraprendere un percorso con uno psicologo: grazie al suo sostegno e la sua guida riuscirà a trovare un equilibrio.
Se vuole approfondire non esiti a contattarmi.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano