Giada domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 07/06/2017

Roma

Possibile perversione e/o tradimento?

Salve, sono una ragazza di 29 anni e da 2 anni sono fidanzata con un ragazzo di 30 anni. La nostra storia è iniziata con i migliori propositi, tanto amore, tanta complicità e desideri comuni di costruire un futuro insieme, tanto da decidere l'anno scorso di andare a vivere insieme. Questa esperienza ci ha uniti, ma ci ha anche allontanati, poichè abbiamo dovuto far i conti con la realtà quotidiana e il reale impegno. Il mio problema però nasce a luglio dell'anno scorso, quando curiosando nel suo computer ho visto l'iscrizione ad un sito d'incontri per adulti. C'era un solo messaggio inviato all'interno della chat, poichè il servizio richiedeva l'acquisto di crediti per poter proseguire. Ho chiesto spiegazioni e lui ha detto di non aver mai fatto quell'iscrizione, ma che probabilmente era stato un virus. Qualche giorno fa, però, sempre fra la sua cronologia vedo la creazione di un profilo email e l'iscrizione ad un altro sito di incontri online con quell'indirizzo, dove anche in questo caso il messaggio inviato era solamente uno. E' lampante stavolta ripercorrendo i passaggi che sia stato lui ad effettuare tali operazioni, ma anche davanti l'evidenza, nega tutto. In aggiunta, qualche giorno fa vengo a conoscenza dell'esistenza di una sua collega di lavoro con la quale sembrerebbe essere molto in confidenza, tanto da inviarle su whatsapp gif scherzose che la ritraggono e primi piani della stessa ad una festa dell'azienda per la quale lui fa il fotografo. Noi parliamo molto, anche del suo lavoro e il fatto che lui non mi abbia mai accennato di questa persona mi mette in allarme. Anche in questo caso lui nega qualsiasi cosa, dandomi della pazza e dicendo che devo fidarmi di lui a prescindere dalle spiegazioni. La cosa più grave è che a qualsiasi mio dubbio o domanda reagisce chiudendosi nei suoi silenzi per evitare di parlarmi o uscendo di casa in piena notte per allontarsi da me. Come devo comportarmi? Io non riesco a essere serena con questi dubbi in testa, sento che c'è qualcosa che non va, mi sento tradita. Grazie

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 07/06/2017 - 09:46

Napoli
|

Cara Giada,
credo che lei debba dare valore al suo vissuto e chiedere di affrontare la situazione per capire cosa sta succedendo, non tanto o quantomeno non solo al suo fidanzato, ma anche alla vostra coppia. Tutto ciò che vive e che prova un partner, infatti, non riguarda solo lui, ma dice molto su ciò che la coppia sta affrontando , anche se poi magari a farsene carico e ad esprimerlo può essere solo uno dei due. Ad esempio è possibile che quello che sta accadendo al suo fidanzato abbia a che fare con la curiosità o il bisogno di gioco e di leggerezza che potrebbe essere venuto meno con le responsabilità di una vita insieme, bisogno che potrebbe non essere estraneo anche a lei. Poter vedere questo stato di cose, ad esempio, vi aiuterebbe a dare una nuova virata alla coppia. Ovviamente questa che le ho proposto è solo un'ipotesi per spiegarle ciò che intendevo dire. Almeno in una fase iniziale le consiglio di mettere da parte atteggiamenti accusatori e colpevolizzanti a favore della semplice volontà di comprendere cosa vi sta succedendo per poi, in seguito, fare le sue considerazioni.
Un caro saluto

Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa e Psicoterapeuta Relazionale e Familiare
Napoli - 328 0273833

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Inserita il 07/06/2017 - 09:05

Buongiorno Giada,
si, lei è tradita; se non in senso esplicitamente sessuale , sicuramente nelle intenzioni e ancor più tradita poichè è messa in discussione la sua sanità mentale, cosa a mio parere ancor più grave. Su nessun computer si creano profili e iscrizioni online a causa di un virus, le risulta sia mai successo a qualcuno dei suoi amici o conoscenti? Ciò che il suo ragazzo non dice con chiarezza, è che sicuramente egli ha bisogno di maggiori stimoli di tipo sessuale per raggiungere una sufficiente eccitazione, magari da vivere all'interno della coppia, ma che comunque esulano dalla vostra relazione ; e siccome ,probabilmente si vergogna e sta ancora valutando la propria situazione affettiva e sessuale, non desidera intromissioni e cerca di tenerla distante dal suo mondo, nel quale lei Giada ha sicuramente un posto di rilievo, ma non ancora stabile.
Valuti con attenzione la sua situazione sentimentale e , sarebbe bene lei invitasse il suo compagno ad affrontare una breve terapia di coppia, per comprendere meglio le dinamiche che sottendono il vostro rapporto e il suo ruolo all'interno di questa relazione. Se il suo ragazzo tiene a lei veramente, non si sottrarrà , ma al contrario comprenderà il suo stato di disagio e si adopererà per venire incontro alle sue esigenze, accettando un sincero confronto.
Le auguro il meglio.
Dott.ssa Giuseppina Cantarelli
Parma

Dott. Alessandro Stirpe Inserita il 10/07/2017 - 15:21

Gentile Giarda, forse perché sono uomo prima che psicologo ma vi sono alcuni aspetti che mi sembrano non troppo chiari. Intanto voglio dirle che mi dispiace molto, vista la vostra giovane età, che ci sia un problema da risolvere. Però vediamo l'aspetto positivo, c'è qualcosa da risolvere! Lei deve guardare però il suo modo di interagire col suo compagno. Un uomo, giovane, se pressato, probabilmente scappa. Non si confronta. Però non la lascia, perché innamorato. Giusto? Sicuramente c'è bisogno di un confronto, sicuramente c'è da ridefinire le regole della coppia ma Lei in cuor suo si sente totalmente a posto?! Forse c'è un margine dove poter lavorare?! Smussare magari la sua ansia o un pensiero negativo, legittimo per carità, ma che finisce per allontanare il suo compagno?! Ha provato a cambiare atteggiamento? A non essere così "controllante" per esempio: "curiosando nel suo pc" non è proprio la frase di una partner che ha piena fiducia... vuol dire che c'erano già delle avvisaglie forse?! Però invece di affrontarLe abbiamo cercato le prove per incastrarlo...
parliamone, sono a disposizione!

cordiali saluti, dott. Alessandro Stirpe

Dott.ssa Ilaria Albano Inserita il 10/07/2017 - 18:37

Cara Giada,
non deve essere stato facile per lei scoprire questi piccoli tradimenti da parte del suo fidanzato. Mi piacerebbe approfondire le sue emozioni a riguardo e i pensieri alla base di questo malessere. Una volta riconosciuto bene ciò che prova, si potrebbe iniziare ad approfondire le sue aspettative nei confronti di se stessa e di questa storia. Non è un percorso facile e le consiglio di essere guidata da uno psicologo che la sostenga e la guidi verso una maggiore consapevolezza di ciò che vuole. Sarà il primo passo per prestare attenzione anche alle sue di esigenze e a costruire delle strategie per prendersi cura di se stessa, oltre che della relazione.
Per approfondimenti non esiti a contattarmi.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologa a Roma