Mara domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 02/05/2017

Milano

Come faccio ad andare avanti?

Sono stata fidanzata tre anni con un ragazzo sette anni più grande di me. Il rapporto è stato così importante per me, da penare di costruirci una famiglia. Quando gli ho espresso questo desiderio chiedendo se avessimo questo progetto insieme, mi ha risposto che non sentiva lo slancio per questa scelta di vita, che mi amava e stava bene così, senza modificare la quotidianità. Ha detto che non sapeva se questa cosa sarebbe cambiata in futuro e se si sarebbe mai sentito di fare questa scelta. Ci siamo lasciati un anno fa, prima sentendoci ogni tanto ed ora non sentendoci più. Io continuo a pensarci ogni giorno e ho un'amarezza che mi accompagna in ogni momento, lo sogno ogni notte e non riesco a rassegnarmi a questa nuova realtà. Il nostro rapporto era serio ed importante anche se tra noi esisteva un grande problema, la differenza nel manifestare i sentimenti e la voglia di intimità, per me necessaria e per lui qualcosa di non fondamentale. Mi sono sempre lamentata e ho sofferto per questo, pensando che in una coppia questo fosse un aspetto importante ma lui ha detto che non riusciva a modificare questo suo aspetto caratteriale. Mi diceva quando ci siamo lasciati che avevo ragione e che l'intimità doveva essere condivisa, altrimenti mi avrebbe reso infelice nel lungo periodo ma lui non sapeva modificarsi. Ha scelto di perdermi invece di risolvere le cose e passare la vita con me. Come vado avanti? Come posso razionalizzare e superare la fine di questo rapporto così importante? Ho perso la persona con cui volevo costruire il mio futuro.

  0 Risposte pubblicate per questa domanda