Coral domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 23/03/2017

Torino

Desiderio di amare e desiderio di fuggire

Buongiorno, sono una donna di 50 anni, divorziata da 20, e nonostante l'età e le numerose occasioni, non sono ancora riuscita ad avere una relazione d'amore soddisfacente. La motivazione è che in tutti questi anni ho incontrato prevalentemente uomini inaccessibili sentimentalmente, o interessati ad una avventura fugace, o troppo feriti per avere una relazione stabile, ecc. Tuttavia qualche mese fa ho conosciuto un uomo che invece ha dimostrato un vero interesse nei miei confronti. Mi è subito piaciuto, ma dopo solo qualche settimana ho iniziato ad avvertire un forte senso di disagio, ed un forte desiderio di fuga. Ho assecondata il desiderio di fuga ed ho smesso di frequentarlo. Qualche settimana fa è successa la stessa cosa. Ho conosciuto un uomo per il quale inizialmente ho provato attrazione, ma appena ha dimostrato interesse per me, ho iniziato a provare disagio e desiderio di fuga.
A questo punto sembra proprio evidente che se un uomo si dimostra seriamente interessato in me si scatenano queste reazioni, mentre mi sento attratta dall'uomo non accessibile e inaffidabile. Ma mi rimane comunque il dubbio se quello che scatta è un meccanismo psicologico o se effettivamente la persona non mi piace abbastanza. Come faccio a capire se devo davvero scappare da questa relazione o se proseguire? E se anche dovessi proseguire come posso evitare questo disagio?

  0 Risposte pubblicate per questa domanda