Anastasia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 27/02/2017

Catania

Ossessione per il suo passato

Sono una ragazza di 23 anni e da 7 mesi sto con un ragazzo di 30. Le cose sono iniziate in maniera turbolenta dal momento che lui mi ha raccontato del suo passato e per me è diventato un vero e proprio tormento. Ha avuto una relazione molto importante per 4 anni con una ragazza e il tutto è finito perché lei, dopo un calvario di un anno, è morta per una malattia. Lui non mi ha mai fatto paragoni o titato fuori ricordi, ha detto che ha superato la cosa ed ha accettato il fatto che il suo destino era quello. Nonostante tutto per me continua ad essere un pensiero fisso; ho spulciato nelle conversazioni notando che a volte usa delle espressioni che usava con lei, ho visto le cose che fatto per lei, dediche, viaggi ecc ecc... ogni volta mi prometto di non rifarlo perché mi faccio del male ma per me continua ad essere quasi un incubo, vedo lei in ogni cosa che facciamo, se andiamo in posti in cui sono stati insieme, mi chiedo continuamente chissà cosa sta pensando quando fissa il vuoto. Lui all'inizio è stato molto paziente e comprensivo, sopportando le mie paranoie, con il tempo ovviamente ha iniziato a spazientirsi ed io ho tirato fuori il discorso sempre meno ma lui sa che io ci penso anche se non glielo dico. Per tanto tempo ho cercato il motivo di questa mia gelosia, ripetendomi che non posso essere cosi preoccupata per un pericolo che non c'è e sono arrivata alla conclusione che: "ho paura che lui si stia accontentando, che stia tirando a campare, che quello sia stato l'amore della sua vita e non potrà essercene un altro, che io sono solo un ripiego perché lei non la potrà più riavere" mi rendo conto di quanto stia rovinando la mia serenità, mi mostro tranquilla e spensierata quanto in realtà dentro la testa mi trovo in un vortice continuo e non so come uscirne. Ho bisogno di aiuto.

  0 Risposte pubblicate per questa domanda