massimo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 27/12/2016

Palermo

Vita di coppia rovinata

Sono separato e vivo con la mia compagna,che amo profondamente,da tre anni.Con noi vive la figlia 24enne di lei che non studia,non lavora,non fa assolutamente nulla in casa e non gliene frega niente di nessuno.dorme tutto il giorno e sta sveglia tutte le notti con PC e telefono.non fa mai colazione e pranzo.si alza,quando va bene,alle sei di sera,per mangiare e rinchiudersi subito dopo nella sua stanza.a sua madre la comanda a bacchetta.fa solo quello per cui prova un piacere e cioè',shopping o andare nei locali notturni.Nonostante questo ha un fidanzato che a parere mio e' solo un deficiente che a sua volta comanda a bacchetta.Il sabato sera il suo fidanzato dorme nel suo letto....come premio per tutto quello che fa durante la settimana.Con la mia compagna ho affrontato spesso il problema ma senza risultati.Sono molto preoccupato per la situazione perche sono convinto che a lungo andare tutto questo comprometterà il nostro rapporto perche io ritengo che questa sia una situazione inaccettabile

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 28/12/2016 - 00:21

Caro Massimo,
senza dubbio non è una situazione piacevole quella che racconta.
24 anni è l'età di un'adulta con le sue respossibilità. Ma perché ciò avvenga é necessario venga insegnato con autorevolezza il ruolo definito e consapevole a una bambina che poi diviene giovane adulta.
In casa vostra sembra regni il lassismo, mancanza di regole e confini.
Bisognerebbe approfondire la storia personale e i metodi educativi con i quali è cresciuta questa ragazza. Il ruolo di entrambi i genitori.
Le suggerisco di tentare un approccio con la sua compagna (madre soggiogata...perché? ) le suggerisca di fare una eventuale consulenza psicologica che possa far luce sulla situazione, e definire il percorso più idoneo da intraprendere.
Da parte sua è apprezzabile la segnalazione, ma ancor di più la consapevolezza di un malessere che vive e che può minare la sua relazione. Non essendo lei il padre di questa ragazza, non è semplice gestire la situazione, ma far finta di nulla è ancora peggio. Potrebbe iniziare pensando a sé stesso.
Resto a disposizione per chiarimenti.
Un caro saluto.

D.ssa Loredana Ragozzino