Fabrizio domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 22/12/2016

Milano

Apatia ad "intermittenza"... o forse no

Salve.
E' un "problema" che ho da un po' di tempo. Ma la cosa che mi preoccupa è che ho l'impressione che diventi sempre peggio.
Da un po' di tempo sto perdendo interesse nel socializzare con le persone, a volte non ho voglia o vagamente una "paura" di conoscere gente superficiale e perdere tempo. Questa cosa probabilmente mi fa sembrare sempre più chiuso e non vorrei allontanare persone che possono essere interessanti. Di conseguenza anche i rapporti sentimentali sono 0: ho praticamente perso interesse nel chiedere un appuntamento per conoscere qualcuna. Non ne ho voglia ed il motivo è praticamente identico a quello sociale in generale. Ma in fondo io sento il desiderio di avere un rapporto sentimentale ed avere una vita sociale un po' più attiva (tranne per quelle poche persone che conosco dall'infanzia non ho molti amici).
Quindi spesso non ho interesse nel socializzare, e a volte ho paura sia proprio palese.
Fondamentalmente la mia paura consiste nell'arrivare nel tempo a ritrovarmi sempre più solo. O comunque ad avere pochi rapporti sociali a lavoro. E quindi non capisco se sono io proprio così e devo accettare questa realtà o ci può essere una ragione di fondo che, analizzandola, possa aiutarmi a risolvere meglio il problema.
Al momento so solo che realizzandola, questa situazione mi inquieta.
Spero mi sappiate dare dei consigli a riguardo.
Grazie mille e buona serata.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giorgia Salvagno Inserita il 23/12/2016 - 00:06

Gentile Fabrizio,
le motivazioni alla base della sua "perdita di interesse nella socializzazione" potrebbero essere molteplici, e date le poche informazioni che ci fornisce è difficile darle delle indicazioni precise. Tuttavia, potrebbe provare a fare chiarezza sulla sua situazione riflettendo su alcuni temi. Innanzitutto, questa sua perdita di interesse rispetto ai rapporti sociali, potrebbe essere dovuta ad una paura del giudizio altrui? Si sente a disagio quando è in compagnia, giudicato? Oppure, potrebbe essere successo qualcosa in concomitanza dell'inizio di questo suo "problema"? E se sì, come mai questo evento l'ha turbata in tal maniera?
In secondo luogo, potrebbe essere che, rispetto alla parte sentimentale, non trova nessuna ragazza che davvero le interessi e che accenda la sua curiosità e voglia di conoscerla? A volte può capitare che, nonostante vi sia il desiderio di avere una relazione, siano gli altri a non interessarci.
Inoltre, lei come trascorre il tempo libero? Potrebbe esserle utile conoscere nuove persone, allargare i suoi orizzonti. A tal proposito, potrebbe esserle utile iscriversi in palestra o a qualche altro sport, o iniziare a frequentare altri luoghi di aggregazione in base ai suoi interessi: in questo modo, riuscirebbe ad avvicinarsi ad altre persone con la "scusa" che lei è lì per seguire le sue passioni e quindi senza sentire troppo questo senso di "tensione" e "pressione" rispetto al conoscere nuove persone, che mi pare di capire lei stia provando.
Questa perdita di interesse è circoscritta solo all'area sociale oppure ha perso interesse e motivazione anche rispetto ad altri ambiti della sua quotidianità (lavoro, hobby, etc...)?
Il mio consiglio è quello di riflettere su tali aspetti. Se la situazione dovesse continuare a recarle disagio e confusione, potrebbe esserle utile rivolgersi ad uno psicologo per delle consulenze. Può contattarne uno privato della sua città oppure uno online, in modo da fare chiarezza sulla sua situazione e vedere insieme come poterla affrontare e superare.
Resto a disposizione e le faccio i miei più cari auguri!

Dott.ssa Giorgia Salvagno
Psicologa a Venezia e Online