Lorenzo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 19/10/2016

Milano

Frustrazione sessuale

Sto vivendo da ormai sette anni una relazione molto appagante dal punto di vista affettivo ma molto insoddisfacente dal punto di vista sessuale. Nel corso del tempo siamo passati da una grave insufficienza, ad una quasi sufficienza, ad una sufficienza molto molto risicata ed ora mi sembra vada ripeggiorando. Il problema non è che lei non voglia fare qualche pratica particolare, anzi lei è piuttosto entusiasta del sesso ed ha voglia di farlo e spesso, è proprio che io sono poco attratto dal suo corpo ed è stato così dal principio. Ho avuto altre relazioni più soddisfacenti dal punto di vista sessuale e penso che potrei averne altre, però non riesco a separarmi da lei perché penso che con lei ci sono tante altre cose in comune che vanno bene e che difficilmente troverei in un'altra ragazza. Però resta il fatto che sono frustrato. Mi chiedo se abbia senso chiedere un consulto psicologico per un problema di questo tipo, dopotutto non è un problema psicologico il mio, "semplicemente" si tratta di scegliere se restare frustrato o provare a voltare pagina. Oppure esiste una qualche "cura" per la frustrazione? O pensate si possa fare qualcosa nella coppia per migliorare il sesso nonostante la mia scarsa attrazione per il suo fisico? Vi ringrazio per il vostro parere.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Ezio Pagano Inserita il 20/10/2016 - 13:53

Buonasera Lorenzo, credo che bisognerebbe capire cosa desidera.