Elisabetta Federica domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 14/09/2016

Agrigento

Ansia

Buonasera, mi chiamo Federica e sono una ragazza di 20 anni. Prima di esporre la mia problematica, vorrei permettermi di spiegare l'origine del mio malessere, così da facilitare un eventuale conclusione. Circa un anno e mezzo fa è finita la mia storia con un ragazzo con cui sono stata per 4 anni, e non per volontà mia, ma per scelta sua, che si era innamorato di un'altra ragazza. Ad ogni modo, la fine di questa relazione mi aveva cambiata molto nei mesi avvenire , avevo deciso di fare tante conoscenze ma di non arrivare mai con nessuna di esse ad una conclusione. Un giorno però conobbi quello che adesso è il mio fidanzato. Lo conobbi quasi per caso, lui era qui in vacanza nella terra d'origine e io ad una solita delle mie serate in compagnia di amici. La sua conoscenza aveva fin da subito scaturito in me un qualcosa di speciale nei suoi confronti, ma la sua imminente partenza e il fatto che lo conoscessi pochissimo, mi ha spinto nei mesi seguenti a continuare le miei conoscenze pregresse e,intanto, provare a conoscere questo ragazzo che aveva destato qualcosa in me. Dopo un paio di mesi le cose sono cambiate.. Conoscerlo mi ha fatto capire quanto fosse una bella persona e quanto ,piano piano ,stesse abbattendo quei muri che mi ero costruita..così, terminata l'attesa, e rivistici dopo mesi di lontananza abbiamo deciso ,nel nostro intimo ,che dovevamo stare assieme, e così decidemmo di comune accordo che la nostra data da ricordare negli anni avvenire come l'inizio di tutto sarebbe stata proprio quell'ordinario giorno in cui ci stringemmo la mano per la prima volta. Da un anno a questa parte ci amiamo piu che mai e la nostra storia, sebbene contrastata dalla distanza, va a gonfie vele,Lei mi chiederà adesso del perché Le scrivo.. E scusandomi per la lunghezza di questo messaggio, vengo al dunque. Ci sono periodi in cui sto veramente male,vengo colta da momenti d'ansia opprimente e mi sembra quasi che ciò che decisi di fare in passato,quando ancora per il mio attuale fidanzato non provano nulla, abbia in qualche modo macchiato la nostra storia... Sono consapevole, allo stesso tempo ,che ciò che è accaduto quando ancora la nostra storia doveva nascere è da collocare in una fase a sè stante.. Ma questi pensieri che si fanno 24h su 24h spazio nella mia mente mi tormentano mi creano un nodo mi stringe il cuore e il respiro. Come posso liberarmene? A volte penso di avere quasi paura della possibilità più remota che un giorno qualcuno ( tra le persone conosciute ) alzandosi dal letto, si assuma la facoltà di inficiare la mia storia inventando corbellerie oppure distorcendo la realtà dei fatti non conoscendo minimamente la nostra relazione e il modo in cui sia nata. Mi chiedo come possa pensare queste cose e perché le pensi visto che sono frutto delle mie paranoie mentali. La ringrazio anticipatamente per un'eventuale risposta al mio problema.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Francesco Battista Inserita il 29/09/2016 - 16:45

Ciao Elisabetta, dalla tua lunga missiva sembra che il problema nasca proprio dalla decisione di quando porre la data di fidanzamento ufficiale. Probabilmente tu hai dentro una data diversa e ti senti in colpa per quello che non hai provato nei suo confronti nel mezzo di queste due date. Ne hai parlato con lui? Se non l'hai fatto chiediti come mai. Resto a tua disposizione per qualsiasi domanda