Daniela domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 25/07/2016

Come migliorare?

Questo è un periodo duro della mia vita, sono attanagliata da molte insicurezze personali a livello fisico ma anche lavorativo per quanto riguarda i miei studi. Tutto questo hanno portato problemi nella mia relazione, il mio ragazzo si è sentito giustamente messo in un angolo, sotto pressione perché non sapeva come risolvere problemi che in fin dei conti devo risolvere da sola. Ha portato diverse discussioni, lui inoltre soffre di ansia e spesso non sa gestirla e ora sta vedendo uno psicologo per migliorarsi e migliorare la nostra relazione. Ieri l'apice è stato raggiunto perché essendo usciti con gli amici, ho dato più attenzioni ad un ragazzo conosciuto da poco, non per interesse sentimentale ma perché egoisticamente in un momento in cui ero giù per ansia legate al mio ragazzo mi è stato vicino. Io e il mio ragazzo ne abbiamo parlato e lui si è sentito un po' ferito, mi ha perdonata ma ci vuole ovviamente tempo prima che riesca a metterci una pietra sopra. La domanda che mi pongo è come posso fare per ricominciare di nuovo a vivere serenamente il tutto? Mi rendo conto che in questo periodo sia mancata la comunicazione quindi magari questo è già un passo avanti ma che atteggiamenti dovrei adottare per vivere più serenamente?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Olga Ingrassia Inserita il 25/07/2016 - 15:49

Cara Daniela,
bisogna che prima ritrovi un pò di serenità in se stessa e successivamente vedrà che ciò si rifletterà anche nella relazione di coppia. Bisogna prima imparare a star bene con noi stessi , ad accettarci ,per poterci relazionare serenamente con gli altri. Da quello che scrive, dice essere un periodo duro della sua vita, in cui si sente molto insicura... ci sono dei percorsi specifici che hanno come obiettivo quello di accrescere l'autostima. Sono dei brevi corsi che si possono fare sia singolarmente sia in gruppo. Se è interessata, mi contatti. Resto a disposizione per ulteriori informazioni.
Un saluto
Dott.ssa Olga Ingrassia