ilaria domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 24/04/2016

Caserta

Possibile che non gli manco?

salve sono uan ragazza di 24 anni, per 7anni sono stata fidanzata con un ragazzo fantastico, che non più di un mese fa mi ha lasciata a causa di alcuni miei comportamenti sbagliati. Da allora è sempre freddo e distaccato ho provato a fargli cambiare idea a fargli capire che sarebbe stato giusto dare una possibilità al nostro grande amore, ma ogni volta che ci incontriamo per cercare di sistemare qualcosa finiamo col litigare peggio di prima. Vorrei organizzare un incontro con lui per rivivere insieme tutti i momenti belli della nostra storia e cercare così di far riaccendere fra di noi quella fiamma che i miei comportamenti stavano spegnendo. Non so se questa sia la cosa giusta da fare oppure dovrei davvero stare li in un angolino, lasciarlo solo, ed aspettare se un giorno tornerà da me. Cosa devo fare ?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Simone Negrini Inserita il 24/04/2016 - 17:06

Buonasera Ilaria,
La prima domanda che mi verebbe da porle è:"Quali sono questi comportamenti che secondo lei lo hanno fatto allontanare?" Perchè se la relazione è durata per sette anni immagino che i suoi comportamenti non abbiano influito più di tanto, a meno che lei non li abbia cambiati drasticamente nell'ultimo periodo. A volte, può succedere che si utilizza il paravento di "fantomatici comportamenti che non vanno" come appiglio al quale aggrapparsi quando si decide di terminare una relazione che non ci soddisfa più.
In tutti i modi, la decisione di rompere la relazione ed allontanarsi da lei l'ha presa il suo, ormai ex. Ed anche se immagino sia estremamente doloroso perdere una persona con cui si ha avuto una relazione così lunga, la sua volontà di rimettere le cose a posto, purtroppo, non conta molto in questo frangente. Anzi, spesso i tentativi per rimanere aggrappati alla persona che ha deciso di lasciarci finiscono per farla allontanare ancora di più da noi. Pertanto, il consiglio che posso darle è di accettare (anche se è faticoso e doloroso) la scelta del suo ex e di limitare il più possibile i contatti con lui. Nel caso abbia difficoltà a superare questo momento così doloroso per lei, può cercare uno specialista nella sua zona che la aiuti in questo senso.

Saluti,
Dott. Simone Negrini
Psicologo clinico.Bologna

Dott.ssa Anastasia Zottino Inserita il 24/04/2016 - 16:43

Gentilissima,
intanto mi sembra che questo per lei sia stato un amore molto importante e significativo. Nonostante i nostri desideri e le nostre azioni, l’altro rimane una persona distinta ed il nostro potere si limita a quello che noi stessi possiamo fare. Quello che voglio dirle è che lei ha il potere di scegliere e decidere per sé ma non di influenzare le decisioni ed i sentimenti dell’altro. I suoi tentativi sono dettati dal cuore e dalle emozioni, ma è importante tenere a mente che questo non è per forza garanzia di ottenere la reazione sperata dell’altro. Il punto è cosa può fare una volta che l’altro le ha comunicato in maniera chiara il suo volere, come lei può metabolizzare una risposta che non corrisponde al suo desiderio. Inoltre, lei parla delle sue colpe e dei suoi comportamenti come unica causa della rottura, ma forse potrebbe essere utile guardare alla separazione con uno sguardo più ampio e complesso, in cui possono avere avuto un peso diversi fattori.
Un caro saluto
Dott.ssa Anastasia Zottino
Psicologa
Aprilia (LT)