Ivan domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 15/01/2016

Milano

Relazione: cosa mi succede?

Buongiorno,
sono un ragazzo di 30 anni e da quasi 4 anni sono fidanzato con la mia attuale ragazza.
Da ottobre 2014 siamo andati a convivere e da 6 mesi ho incominciato ad essere distante e scostante.
Per capire meglio la mia situazione faccio una lunga premessa.
Ci siamo conosciuti ad aprile 2012 e da li abbiamo sempre avuto una grande intimità sessuale, all'inizio tutto è nato da quello e ammetto che tutto girava attorno a quello.
Poi abbiamo deciso di spostare la relazione su qualcosa di più serio, e a frequentarci seriamente.
Entrambi vivevamo in affitto in case separate, io avevo già dall'inizio l'intenzione di comprare casa.
Quando l'occasione di comprare si è presentata abbiamo deciso assieme di andare a vivere in casa mia, visto che avevamo cmq progetti seri.
Ci siamo trasteriti in ottobre 2014, e da li ci sono state un sacco di novità: promozione a lavoro, nuova auto e nuova moto.
Questo lo racconto perchè in quel periodo tutto andava per il verso giusto e temo che l'onda dell'entusiasmo mi abbiamo molto condizionato in passato.
Una volta finito quel momento di entusiasmo mi sono "seduto" e ho iniziato a sentire che mi mancava ancora qualcosa (è normale?), non l'ho fatto di proposito, ma guardandomi indietro mi è venuto spontaneo "guardarmi in giro".
Cioè ho iniziato a chattare con alcune nuove colleghe, sentendomi di nuovo un po' piu' vivo e desiderato.
Contemporaneamente sono iniziate le mie trasferte, per lavoro mi sono ritorvato a passare gli ultimi 6 mesi in trasferta (tornavo solo il week end), e la cosa ha influito negativamente per me aumentando lo stress, allontanandomi ancora di più dalla mia ragazza: mi sono reso conto che non mi mancava così tanto quando stavo via.
A questo va aggiunto anche il fatto che mi sento attratto fisicamente e forse più da una altra ragazza.
Temo che questo sia il motivo per cui non riesco più ad avvicinarmi alla mia ragazza.
Abbiamo già discusso della situazione ma io alla fine non so se la situazione sia solo dovuta da questa "cotta" passeggera o se questa "cotta" in realtà mi ha aperto gli occhi su questa storia.
Tutti mi dicono che devo capire come mi fa sentire lei e cosa provo per lei, ma sembrerà strano ma non riesco a capire.
Se dovessi pensare veramente a cosa provo per lei in questi ultimi 6 mesi, dovrei troncare subito credo... ma allora mi chiedo, ma tutto quello che c'è stato, può una persona cambiare idea così facilmente?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Maria Benedetta Atti Inserita il 15/01/2016 - 11:55

Zola Predosa
|

Buongiorno Ivan, da quanto ci scrive sembrerebbe che lei non nutra più sentimenti per la sua compagna ma che quello che le impedisce di porre fine alla vostra relazione è il pensare che tutto quello che c'è stato possa essere svanito. Ci sono stati tanti cambiamenti importanti nella sua vita nell'ultimo anno e mezzo e sicuramente possono aver influito. Ha provato a chiedersi cosa sia cambiato nel rapporto con la sua ragazza, di cosa sente la mancanza che prima invece c'era? Quello che posso consigliarle è se ha dei dubbi riguardo ai sentimenti che nutre per la sua compagna forse parlare con uno psicologo che si occupi di relazioni di coppia vi può aiutare; non farei per ora un percorso individuale, credo sia importante che insieme cerchiate di capire cosa è accaduto. Questo non implica per forza il proseguimento o l'interruzione del rapporto, quale strada prendere lo capirete insieme durante il percorso.
Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti se ne sente il bisogno.
Dott.ssa Atti Maria Bendetta