Mirko domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 28/12/2015

Cuneo

Non posso e non devo amarla

Salve a tutti, sarò schietto perché altrimenti mi verrebbe da scrivere un poema quindi verrò subito al nocciolo del mio problema in modo che possa sapere se e una cosa grave o no. Ho 29 anni e sono sposato da 4 con una bimba di 2 anni e mezzo.
Non riesco piu a fare a meno di pensare a mia cognata.
Ho sempre provato una certa attrazione verso di lei ma l'ho sempre considerata una bambinata senza senso ed ho sempre ignorato i miei sentimenti.
Ora però e da due anni a sta parte che questi sentimenti si sono trasformati in qualcosa di sempre più forte fino a raggiungere il culmine in questi ultimi due mesi in cui non riesco piu a pensare ad altro.
So bene che e solo una cavolata perché mi ripeto ogni giorno che non ci sarebbe possibilità di avere un rapporto con lei eccetera ma ora non ce la faccio proprio più ed e un paio di settimane che mi sento come se stessi perdendo un treno ho il cuore aritmico e oltre tutto ho la pelle delle mani che se ne sta andando... non so se e legato o meno...
Insomma sto andando in tilt! so che se prendo una sbandata cosi per un'altra donna c'è qualche problema a monte... ma non voglio rovinare nessuna famiglia parlandone quindi mi tengo tutto dentro e questo non aiuta.
Vorrei capire come uscire da questa situazione! Grazie per l'aiuto.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Bua Inserita il 29/12/2015 - 15:33

Gentile Mirko,
posso immaginare quanto sia complessa la situazione in cui si trova, tuttavia "ignorare" ciò che le sta accadendo non è la strategia più opportuna. Le emozioni che viviamo, specie quelle più dirompenti, ancor di più se non espresse e non elaborate verbalmente, emergono in altra forma, nel suo caso mi sembra di capire, a livello somatico. Inoltre ciò non aiuta nè lei, nè il suo rapporto di coppia, o meglio ancora la sua famiglia in quanto l'attrazione verso un'altra donna, indica comunque una difficoltà all'interno della relazione. Tutto ciò le provoca profondo disagio, tant'è che mi sembra motivato ad attivare un cambiamento. Perciò le suggerisco di richiedere senza timore un supporto psicologico.

Per qualsiasi informazione rimango a sua disposizione.

Cari saluti,
Dott.ssa Valentina Bua
Psicologa
Roma