Mary domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 25/11/2015

Agrigento

Difficoltà nelle relazioni sentimentakli

Sono una ragazza di 20 anni, fin da piccola ho avuto problemi per la mia eccessiva timidezza. ho avuto sempre qualche amica al mio fianco, ma mi sono sempre sentita 'diversa', le mie amiche iniziavano ad avere le prime relazioni e io nulla, le mie amiche riuscivano a leggere davanti a tutti in pubblico (per esempio in chiesa) e io avevo paura, le mie amiche in un gruppo riuscivano a dire la loro io invece stavo zitta, anche se avevo qualcosa da dire. crescendo ho fatto un po' di passi avanti e qualche amicizia in più ma sento comunque di essere 'bloccata' in ogni cosa che faccio, ho un muro, non riesco a lasciarmi andare soprattutto con i ragazzi che mi piacciono. ho avuto solo frequentazioni, mai una vera storia, e solamente negli ultimi due anni: i ragazzi con che ho frequentato mi hanno fatto notare di essere carina ma troppo chiusa e timida e quindi per questo mi hanno lasciato dopo qualche giorno con una scusa banale e hanno preferito ragazze più aperte e socievoli. mi sento inutile, inferiore alle altre e continuamente sostituita.
l'ultima frequentazione è stata a distanza, lui mi ha vista in estate e poi è ripartito, e ha iniziato a scrivermi a distanza..diceva di volermi nonostante la distanza perchè sono seria e gli piacevo tanto fisicamente..è tornato per qualche giorno nella mia città e ci siamo visti, solita storia:faccio fatica a essere naturale, sono molto distaccata, però comunque la sera stessa mi scrive che ero bellissima e che comunque gli piacevo..da lì però è scomparso e quando gli ho riscritto dopo qualche giorno ho scoperto che aveva già trovato un'altra con cui passare quei giorni qui che gli erano rimasti, dimenticandomi completamente.. dopo due mesi senza sentirci, ritorna qui e ci riprova con me, ci rivediamo e io al solito sono molto timida e parlo poco e con tono distaccato, ma poi riesco un po' a sciogliermi quando lui mi prende e mi abbraccia, ero davvero felice in quel momento.. ma stessa storia..scompare nuovamente.. e dopo qualche giorno riparte, senza alcuna notizia, saluti, nulla.. si fidanza subito con un'altra nella sua città.. e continuo a pensare cosa io abbia sbagliato per farlo allontanare due volte, e perchè vengo sempre sostituita con così tanta facilità..

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Francesca Fontanella Inserita il 25/11/2015 - 17:08

Cara Mary, ricordi un momento in cui la timidezza non ha interferito con le tue relazioni? com'è andata in quel caso? Come ti sei sentita?
Ti faccio anche un'altra domanda, questa volta rispetto al sentirti sostituita: il sentirti sostituita cosa ti fa fare? Quali azioni ti fa compiere?

Non è necessario tu risponda a questo messaggio. Puoi riflettere tra te le risposte a queste domande e, se sentirai il bisogno di approfondirne i contenuti, sai dove trovarmi.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella