Anna domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 12/11/2015

Agrigento

Litigi

Salve, sono fidanzata con un ragazzo da 2 anni. Conviviamo da un anno. litighiamo praticamente tutti i giorni perché io non mi comporto, come dice lui, in maniera normale spontanea e tranquilla, di conseguenza lui dubita di me e pensa che nascondo i fatti (non nascondo nulla perché oramai non ho una vita sociale, parlo e scrivo solo a mia madre, a lui e a due colleghe di lavoro per lavoro, non ho nemmeno un amica leale con la quale parlare e non esco se non c'è lui). Quando alzo la voce mi dice che sono pazza schizzata, quando faccio una cosa e sbaglio dice che sono stupida ed andicappata. Litighiamo quando io mi comporto in maniera spontanea, di conseguenza la mia domanda è, se lui vuole che mi comporto in maniera spontanea ma non è corretto secondo lui il mio modo di esserlo, cosa dovrei fare per non aver più litigi?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Inserita il 19/11/2015 - 17:43

Salve Anna,
chiaramente la risposta più semplice alla sua domanda è quella di fare una terapia di coppia.
Tuttavia le anticipo che se il suo ragazzo non volesse prendervi parte, dovrebbe chiedersi perché rimanere in una relazione nella quale non è accettata e amata per quella che è, perché dovrebbe cambiare per essere amata dal suo ragazzo.
So che è una domanda amara, ma a volte alcune questioni devono essere affrontate prima che con il tempo e l'abitudine si arrivi ad accettare situazioni che non ci fanno star bene.
Il primo tentativo quindi che le consiglio è quello di prendere la palla al balzo durante un litigio per chiedergli di cominciare una terapia di coppia. In caso contrario, contatti uno psicologo che l'aiuti a trovare gli strumenti per risolvere la situazione.
Cordialmente,
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino - Psicologa, Roma
www.nonsolofreud.it