Sofia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 11/10/2015

Agrigento

Grande confusione

Circa 4 mesi fa, ad una festa in un momento di euforia ho baciato per la prima volta una ragazza. Lei la conosco da un paio d'anni siamo sempre andate d'accordo ma prima di quel momento non abbiamo mai avuto uno stretto rapporto eravamo direi conoscenti. Appena dopo l'accaduto iniziai a pentirmi d'aver ceduto alle sue tentazioni ma questa prima reazione non durò a lungo, ben presto mi resi conto di provare qualcosa per lei. Iniziavo a provare gli stessi sentimenti che provo solitamente quando mi interessa un ragazzo. Non riuscendo a capirmi (siccome sono sempre stata convinta della mia eterosessualità) ho iniziato a chiedermi se provassi un'attrazione anche sessuale. Quello di cui mi sono resa conto è che in primis che nessun'altra ragazza avrebbe potuto interessarmi in quel senso, nessuna ragazza mi piace, per strada guardo i ragazzi, ma lei fa eccezione. La seconda cosa di cui mi sono resa conto è che non sarei mai potuta andare più in là di un bacio nemmeno con lei, nonostante più il tempo passava più mi ritrovavo a pensare a lei, in una maniera quasi morbosa, come se fossi dipendente da lei, dal suo carattere e dal suo modo di fare.
Il bacio si è ripetuto poco tempo dopo e poi ancora e ancora, ogni volta che c'era l'occasione, ma mai in pubblico (l'ultima volta è stata pochi giorni fa) ne fatte noi siamo diventate molto amiche, e nonostante ci confidiamo molte cose di questo non abbiamo mai parlato. Io sapevo già da tanto tempo che invece a lei piacciono le ragazze, nonostante a me in persona non lo avesse mai detto.
Io tutt'ora provi qualcosa per lei: mi sono affezionata molto e sono attratta fisicamente, sono molto gelosa di lei e voglio passare con lei più tempo possibile. Dall'altro lato però sono ancora convinta di essere eterosessuale... Che cosa mi sta succedendo? Perché sono così confusa?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Francesca Fontanella Inserita il 12/10/2015 - 21:06

Cara Sofia,
non ci scrivi quanti anni hai. La tua età è un dato importante e insieme all'età sarebbe importante avere informzioni su di te, sulle tue storie precedenti. sulle esperienze personali che hai vissuto finora.
Solo mettendo insieme queste ed altre informazioni, sarà possibile aiutarti a conoscerti e ad operare scelte consapevoli. Non è questo, tuttavia, il contesto ideale: mglio consultare uno psicologo privatamente, per un percorso online o in studio.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella