Noemi domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 20/09/2015

Non mi sento voluta bene

Allora sono una ragazza di 18 anni; esco con un gruppo di ragazze; in totale diamo in 5.
La prima è E. che non esce mai, poi c'è M. con la quale mi ero legata molto a inizi giugno ma dopo il rapporto è andato sempre calando, poi c'è F. che ho conosciuto a maggio e con lei parlo normale ma il nostro rapporto non è niente di che è per ultima c'è L. che è la più "desiderata" da tutte; tutte parlano con lei e sta simpatica a tutti; non capisco perché loro tendono ad escludermi; cioè io cerco sempre tutte, sono dolce con tutte, non capisco perché... Non so come devo comportarmi...

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 22/09/2015 - 14:45

Gentile ragazza,

ne hai parlato con le tue amiche? A volte, anche se non ce ne accorgiamo, siamo noi a farci fuori, a escluderci con i nostri comportamenti, ad esempio aspettandoci che debbano essere sempre gli altri a coinvolgerci e a trainarci.

Resto a disposizione
Dr.ssa Valentina Nappo
Terapia individuale e Soccavo a Napoli Soccavo, Melito, Pompei, San Giuseppe Vesuviano (NA)
www.psicodialogando.com

Dott.ssa Roberta Conte Inserita il 22/09/2015 - 08:55

gentile noemi,
spesso non ci rendiamo conto di come ci percepiscono le persone intorno a noi perché siamo poco oggettivi nella valutazione delle nostre caratteristiche di personalità :
la cosa più difficile è quella di guardare la situazione come se si fosse degli osservatori esterni;
la cosa più utile sarebbe quella di chiedere direttamente alle persone di darci un feedback, ovvero di darci una descrizione di noi stessi che ci può aiutare a prendere atto di quali comportamenti o caratteristiche di personalità ci rendono poco desiderabili agli occhi degli altri.
DA QUI SI Può INIZIARE UN PERCORSO DI CAMBIAMENTO PERSONALE CHE PORTERà COME CONSEGUENZA INEVITABILE ANCHE IL CAMBIAMENTO DELLE PERSONE CON CUI INTERAGIAMO. SE VOGLIAMO CAMBIARE GLI ALTRI IL PRIMO PASSO DA FARE è QUELLO DI CAMBIARE NOI STESSI.
CORDILITà,
DOTT.SSA ROBERTA CONTE