Paolo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/09/2015

Treviso

Eccesso di affetto?

Buongiorno a tutti Dottori, sono un ragazzo di 22 anni che da poco ha accettato la propria omosessualità. Prima l'amore non mi interessava. Da quando però ho accettato il mio orientamento le cose sono cambiate: ho cominciato a frequentare dei ragazzi gay della mia zona in amicizia ma pian piano percepivo qualcosa di più verso di loro, il che è normale, accade, siamo umani, ma non è mai "finita bene", sono tutti spariti ad un certo punto. Poi le cose hanno subito una veloce degenerazione: ora sono al punto che dopo un'uscita mi accade di tornare a casa e ritrovarmi a piangere, sentirmi un vuoto dentro, solo. Se anche per un istante sono stato bene con una persona, a casa divento molto triste ma non so spiegarmi il perchè. Sembra sia già legato in maniera forte a questa e che abbia paura di perderla. Ma come mai mi ritrovo a dover star male per una persona che fino a qualche ora prima era a me sconosciuta?
Tutto ciò mi destabilizza moralmente e fisicamente: mangio poco, dormo un sacco, sono dimagrito di parecchi chili, non riesco a concentrarmi nello studio e ho pian piano perso qualsiasi interesse. E tutto questo in nome di cosa? Di un sconosciuto col quale sono stato bene una volta?
Non so più come comportarmi, l'unica soluzione che sono riuscito a trovare è quella di segregarmi in casa e non incontrare nessuno. Ma non so se questo possa risolvere il problema quanto piuttosto lenirlo soltanto, dato che non avrei nessuno per cui soffrire, ma il problema persisterà silente dentro di me e io di questo ne sarò sempre consapevole. Vi sembra ragionevole?
Vi ringrazio per l'attenzione e mi scuso per essermi dilungato troppo nella mia domanda.
Cordiali saluti

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 08/09/2015 - 17:32

Caro Paolo,
non ti sei affatto dilungato, ci hai solo permesso di comprendere al meglio la tua situazione.
Non credo che sia "irragionevole", credo che bisognerebbe approfondire cosa ti porti a legarti con così tanta intensità e in così poco tempo. Ritengo che sia importante per te contattare nella tua città un professionista che possa supportarti in questo periodo visto le ripercussioni che stai affrontano ( la perdita di peso, di interessi, di concentrazione).
Un caro saluto ed un forte in bocca al lupo,

Dott.ssa Valentina Mossa - Torino
www.valentinamossa.com
https://www.facebook.com/dottoressavalentinamossa